As I Lay Dying (band)

Formazione e prime uscite (2000-2004)Edit

Dopo aver lasciato la band Society’s Finest, in cui suonava la chitarra, il cantante Tim Lambesis ha formato gli As I Lay Dying nel 2000. Iniziando come un duetto con il batterista Jordan Mancino, si sono incontrati per la prima volta come band nel febbraio 2001. Entrambi erano nella band hardcore punk Point of Recognition. Il nome del gruppo deriva dall’omonimo romanzo di William Faulkner, pubblicato nel 1930, anche se i testi e la musica del gruppo non sono direttamente ispirati al romanzo.

Poco dopo la formazione del gruppo, la Pluto Records ha offerto agli As I Lay Dying un contratto di registrazione e, dopo aver accettato l’offerta, il gruppo è entrato in studio un mese dopo per registrare il loro primo album Beneath the Encasing of Ashes, pubblicato nel giugno 2001. La band ha poi registrato cinque canzoni per uno split album, sempre attraverso la Pluto Records, con il gruppo post-hardcore di San Diego American Tragedy.

Gli As I Lay Dying si sono resi conto che avevano bisogno di espandersi in una band di cinque elementi per includere un altro chitarrista e un bassista. Mancino ha commentato “abbiamo iniziato ad andare in tour e avevamo bisogno ovviamente di più persone”. Dato che Lambesis e Mancino erano gli unici membri fissi, la band reclutò amici per esibirsi con loro e successivamente subì diversi cambi di formazione: il bassista Noah Chase partì nel 2001, mentre Brandon Hays, e il suo successivo sostituto Aaron Kennedy, partirono nel 2003. Durante l’inizio del 2003, quando il contratto della Pluto Records degli As I Lay Dying scadde, la band cercò accordi con altre etichette discografiche. Dopo un ampio tour e un aumento di popolarità, agli As I Lay Dying fu offerto un contratto discografico con la Metal Blade Records nel marzo 2003.

Phil Sgrosso divenne il chitarrista ritmico della band nell’autunno 2003.

Nel luglio 2003, il secondo album in studio della band Frail Words Collapse fu pubblicato. Prodotto da Lambesis, l’album ha raggiunto il numero 30 della classifica Independent Albums di Billboard e il numero 41 della classifica Top Heatseekers. William York di Allmusic ha pensato che la band “non aggiunge davvero nulla di nuovo al mix da un punto di vista musicale” con l’uscita, mentre lo ha anche lodato per essere “abbastanza solido e ben eseguito” con una produzione “adeguata”. Sherwin Frias di Jesus Freak Hideout ha avuto sentimenti simili e ha commentato “As I Lay Dying non ha esattamente rotto molti confini nel fare questo disco”, ma ha lodato che ogni canzone è “eseguita così bene (e con tale precisione) che non una canzone manca il suo obiettivo”. Il tour ha avuto luogo per promuovere l’album, con il supporto delle band Himsa, Shadows Fall, The Black Dahlia Murder, Killswitch Engage, In Flames, Sworn Enemy, e Hatebreed. I video musicali per le canzoni “94 Hours” e “Forever” hanno ricevuto la rotazione su reti come Fuse e MTV2’s Headbanger’s Ball.

Successo (2005-2009)Edit

As I Lay Dying sono entrati nello studio di registrazione Big Fish a Encinitas, California, USA nel gennaio 2005 per registrare il loro terzo album in studio. Shadows Are Security è stato pubblicato nel giugno dello stesso anno e ha debuttato al n. 1 della classifica Independent Albums. Fu anche la prima uscita della band ad entrare nella Billboard 200 – al n. 35 – e vendette circa 275.000 copie. Wade Kergan di AllMusic lo ha chiamato “una delle uscite più forti del 2005” e ha commentato che i nuovi chitarristi Phil Sgrosso e Nick Hipa rendono la band “più forte”. Rod Smith di Decibel Magazine ha commentato: “Il ruggito finemente affinato di Tim Lambesis in matrici strumentali agrodolci aumentate da occasionali voci pulite del bassista Clint Norris. I chitarristi Phil Sgrosso e Nick Hipa creano un ciclone melodico su ‘The Darkest Nights'”. A questo punto, il chitarrista Evan White aveva lasciato la band per motivi personali dopo la morte di sua madre. Tutto il canto è stato fatto da Dave Arthur dei Kings to You, perché suonava più potente in studio rispetto al canto di Clint Norris.

Gli As I Lay Dying hanno iniziato il tour per promuovere il nuovo disco facendo apparizioni all’Hell on Earth, al Winter Headline Tour, e all’Ozzfest, così come un tour con Slipknot e Unearth. La band era sul secondo palco insieme a Rob Zombie, Killswitch Engage, Mastodon, The Haunted, e It Dies Today. La band ha aumentato il suo profilo nel 2006 attraverso il suo slot di supporto al Taste of Chaos tour negli Stati Uniti, accanto a band come Deftones, Thrice, Dredg, Funeral for a Friend, e Story of the Year. Nel maggio 2006, Beneath the Encasing of Ashes e le canzoni dello split album furono ristampate dalla Metal Blade Records come A Long March: The First Recordings. L’album conteneva le versioni originali e quelle ri-registrate delle canzoni dello split album – la band preferì ristampare il materiale, poiché non voleva che i loro fan pagassero grosse somme di denaro per ascoltare le prime uscite. La riedizione ha raggiunto il n. 3 della classifica Independent Albums e il n. 129 della classifica Billboard 200. A metà del 2006, gli As I Lay Dying furono l’headline act al Sounds of the Underground Festival.

Norris lasciò la band in buoni rapporti nel novembre 2006 con il desiderio di concentrarsi sul suo matrimonio. La band fece un’audizione a dieci bassisti, ma nessuno ebbe successo. Lambesis ricevette dei nastri demo da una band chiamata This Endearing, di cui faceva parte il bassista Josh Gilbert; tuttavia, Lambesis scelse di “sedersi sopra” e aspettò che la band registrasse altro materiale. I This Endearing si sciolsero successivamente e Gilbert fu reclutato come nuovo bassista degli As I Lay Dying.

As I Lay Dying live at With Full Force 2007. Da sinistra a destra: Sgrosso (sfondo), Lambesis e Hipa.

Nel 2007 gli As I Lay Dying hanno iniziato a registrare un nuovo album intitolato An Ocean Between Us, che è stato pubblicato il 21 agosto 2007. Debuttando al n. 8 della Billboard 200 e al n. 1 della classifica Top Rock, con la prima settimana di vendite di 39.000 unità, l’album è stato il più alto in classifica per la band.

Co-prodotto dal chitarrista dei Killswitch Engage Adam Dutkiewicz e dagli As I Lay Dying, e mixato da Colin Richardson, l’album ha ricevuto recensioni generalmente positive. Christa L. Titus di Billboard ha commentato: “Qualunque siano le differenze tra i desideri personali di As I Lay Dying e ciò che i suoi fan richiedono, questo album funge sicuramente da ponte”, lodando la canzone “Comfort Betrays” per il suo assolo di chitarra. Scott Alisoglu di Blabbermouth.net ha descritto l’album come “un album metalcore a tutto tondo e spesso thrash, poiché la band ha trovato un equilibrio efficace tra aggressività e melodie accessibili”. Thom Jurek di Allmusic ha elogiato la band per aver ampliato la sua gamma musicale includendo canti e cori melodici, come avevano fatto in precedenza su “Confined” da Shadows Are Security. Era la prima volta che il bassista Gilbert registrava un album in studio con la band.

Per promuovere l’album, gli As I Lay Dying si sono esibiti al Warped Tour 2007 in agosto, e sono andati in tour in Europa in settembre con Darkest Hour, Himsa e Maroon. La band ha ricevuto il titolo di “Ultimate Metal God” dallo speciale di MTV2 “All That Rocks”, ed è stata nominata per un Grammy Award nella categoria “Best Metal Performance” per la canzone “Nothing Left”. Gli altri nominati ai Grammy Award includevano i vincitori Slayer, King Diamond, Machine Head e Shadows Fall. La band ha suonato una parte del Warped Tour 2008, così come il Taste of Chaos UK 2008 Tour con gli headliner Atreyu.

Il 9 aprile 2009, il DVD This Is Who We Are è stato pubblicato in Europa, ed è uscito negli Stati Uniti il 14 aprile 2009. Il DVD è stato certificato Oro negli Stati Uniti quasi un mese dopo la sua uscita.

The Powerless Rise e Decas (2010-2011)Edit

Dopo aver registrato per tutto il 2009, il quinto disco della band The Powerless Rise è stato trasmesso in streaming sul sito MySpace Music il 7 maggio 2010 fino al 10 maggio 2010. L’album è stato pubblicato ufficialmente l’11 maggio 2010 e ha ricevuto un’accoglienza critica generalmente positiva, con un critico che ha detto: “I fan del metalcore in generale, e degli As I Lay Dying in particolare, saranno più che soddisfatti di The Powerless Rise, poiché la progressione graduale e la coerenza della band rendono questo il loro miglior album.”

Gli As I Lay Dying si esibiscono a Fort Lauderdale, Florida nel 2011.

Nel 2010 la band è andata in tour a supporto di The Powerless Rise, facendo da headliner alla maggior parte dei loro spettacoli. Nella prima metà dell’anno, la band ha intrapreso un tour negli Stati Uniti con Demon Hunter, blessthefall e War of Ages. Questo è stato seguito da un tour da headliner a metà 2010 intitolato “The Cool Tour” attraverso gli Stati Uniti, e un tour da headliner attraverso Stati Uniti/Canada che ha visto anche All That Remains, Unearth, e Carnifex. L’ultimo tour della band dell’anno è stato in Europa, con Heaven Shall Burn, Suicide Silence, e Sylosis.

Nel febbraio 2011, la band ha guidato un tour negli Stati Uniti con il supporto di Winds of Plague e After the Burial. La band ha poi fatto un tour a fine aprile/inizio maggio con i Trivium, in supporto ai Disturbed, nel tour “Music as a Weapon” in Australia e Nuova Zelanda. Poi alla fine di maggio e all’inizio di giugno, la band si è esibita con gli Heaven Shall Burn.

L’8 novembre 2011, gli As I Lay Dying hanno pubblicato una compilation, Decas, in onore del decimo anniversario della band. L’album conteneva tre nuove canzoni originali; quattro cover di canzoni di gruppi come Slayer, Judas Priest e Descendents; un medley ri-registrato che usa parti di diverse canzoni prese da Beneath the Encasing of Ashes; e quattro remix, composti da una canzone di ogni loro album da Frail Words Collapse. La prima traccia dell’album “Paralyzed” è stata pubblicata come lyric video il 13 settembre 2011, e come download gratuito su iTunes il 7 novembre, il giorno prima dell’uscita dell’album. La band ha intrapreso il tour “A Decade of Destruction”, che coincide con l’uscita dell’album, da novembre a dicembre 2011.

Awakened, il processo di Tim Lambesis e la pausa (2012-2016)Edit

Il 25 gennaio 2012, un annuncio rivelò che la band avrebbe suonato al Mayhem Festival del 2012 con Slipknot, Slayer, Motörhead, Anthrax, The Devil Wears Prada, Asking Alexandria, Whitechapel, Upon A Burning Body, I, the Breather, Betraying the Martyrs, e Dirtfedd. La band ha annunciato nell’aprile 2012 che Bill Stevenson, che aveva precedentemente lavorato con NOFX e Rise Against, sarebbe stato il produttore del loro sesto album.

Il 22 giugno 2012, la band ha annunciato che il loro sesto album si sarebbe intitolato Awakened e il primo singolo “Cauterize” è uscito il 25 giugno 2012. Il 12 settembre 2012, gli As I Lay Dying hanno pubblicato il loro secondo singolo “A Greater Foundation” con un video musicale corrispondente. L’album è stato pubblicato il 25 settembre 2012 e “Cauterize” è stato disponibile sul sito web della band come download gratuito per un periodo di 24 ore. Gli As I Lay Dying hanno vinto il premio “Metal Band of the Year” da Loudwire nel 2012, battendo altre note band, tra cui Anthrax e Lamb of God. Successivamente, prima delle sue accuse penali, Lambesis ha iniziato una nuova band intitolata Pyrithion con il chitarrista Ryan Glisan, ex Allegaeon. Hanno pubblicato un EP come band.

L’arresto, il processo e l’imprigionamento del vocalist Tim Lambesis hanno causato alla band una pausa indefinita nel 2014.

Il 7 maggio 2013, Lambesis è stato arrestato a Oceanside, California, Stati Uniti, dopo aver ingaggiato un detective sotto copertura per uccidere la moglie estraniata. La denuncia è stata fatta dal dipartimento dello sceriffo della contea di San Diego, lasciando il futuro della band incerto. Il giorno seguente, la band ha rilasciato una dichiarazione in cui ha detto: “Il processo legale sta facendo il suo corso e non abbiamo più informazioni di voi. Ci sono molte domande senza risposta, e la situazione diventerà più chiara nei prossimi giorni e settimane. Vi terremo informati come meglio possiamo”. Hanno anche dichiarato che i loro pensieri erano “con Tim, la sua famiglia, e con tutti gli altri colpiti da questa terribile situazione”. Otto giorni dopo, la band ha cancellato il suo tour di metà 2013 con i Killswitch Engage, affermando che “riteniamo che sia meglio per la band essere fuori strada mentre la situazione attuale viene risolta”. Durante il mese del suo arresto iniziale, Lambesis si è dichiarato “non colpevole” e il suo avvocato ha dichiarato: “I suoi processi di pensiero sono stati influenzati in modo devastante dal suo uso di steroidi”. Il 25 febbraio 2014 Lambesis ha cambiato la sua dichiarazione da “non colpevole” a “colpevole” e di conseguenza ha affrontato una potenziale sentenza di nove anni di prigione.

Piuttosto che continuare senza Lambesis, Mancino, insieme agli ex membri Phil Sgrosso, Nick Hipa e Josh Gilbert, decise di concentrarsi su un diverso stile di musica sotto un altro nome di band, Wovenwar, con Shane Blay come vocalist, Questo progetto prese forma molto prima della dichiarazione di Lambesis. sebbene Mancino rimase ancora un membro degli As I Lay Dying. Durante questo periodo di tempo, Lambesis stava anche lavorando alla musica e trovò il tempo di pubblicare il terzo album degli Austrian Death Machine, intitolato Triple Brutal.

Il 16 maggio 2014, Lambesis fu condannato a sei anni di prigione, con 48 giorni di credito per il tempo scontato.

Il rilascio di Lambesis, la reunion e la nuova musica (2016-2018)Edit

Lambesis fu rilasciato dalla prigione in libertà condizionata nel dicembre 2016. Dopo il suo rilascio ha iniziato a raggiungere gli altri membri della band cercando di scusarsi di persona a partire da Mancino e Gilbert. Dopo mesi di silenzio Gilbert e Mancino alla fine hanno incontrato Lambesis e hanno iniziato a parlare con lui regolarmente dopo aver notato cambiamenti positivi nel suo carattere. Lambesis tentò di riconnettersi con Sgrosso e Hipa dopo i suoi incontri con Gilbert e Mancino, i quali, come risultato delle azioni di Lambesis e della tensione che questo mise sulle loro relazioni, avevano smesso di parlarsi a vicenda dopo la registrazione del secondo album dei Wovenwar. Sgrosso ha spiegato in un video di discussione relativo alla reunion postato dalla band il 16 giugno 2018 che inizialmente ha risposto a tutte le email di Lambesis con espressioni esplicite di non avere alcun desiderio di parlare con lui. Sgrosso ha spiegato che il suo disprezzo per Lambesis è iniziato ben prima del suo arresto e ha preso sollievo nel non dover più essere in una band con lui al momento dell’arresto di Lambesis. Il suo rapporto con Hipa si è deteriorato a causa di ciò che entrambi hanno descritto come non essere in grado di affrontare adeguatamente il peso delle conseguenze. Hipa ha spiegato che mentre inizialmente ha provato empatia verso Lambesis dopo le sue lacrimevoli scuse in aula – è stato di breve durata dopo l’intervista di Lambesis con Alternative Press che Hipa ha affermato di aver letto come “una lunga scusa”. Dopo che Lambesis ha fatto le sue scuse pubbliche, Sgrosso ha finalmente accettato di incontrare Lambesis e ha affermato che Lambesis si è evoluto in una persona diversa da quella che era negli anni precedenti al suo arresto, che lo ha ispirato a raggiungere Hipa per riaccendere la loro amicizia. Hipa è stato l’ultimo a parlare con Lambesis a causa di ciò che Hipa ha descritto come non essere in grado di sfuggire all’ombra dell’arresto di Lambesis e degli effetti mentali e fisici che ha avuto su di lui. Dopo essersi rimesso in contatto con Sgrosso e aver letto le scuse di Lambesis, ha accettato di incontrare Lambesis come mezzo per “lasciar andare il suo odio” e ha affermato che Lambesis ha confessato e si è preso la responsabilità per ogni sua azione su cui è stato chiamato.

Nel corso della coda dell’incarcerazione e del rilascio di Lambesis, l’opinione pubblica della band verso Lambesis si è ammorbidita. Mancino ha fatto un’intervista discutendo principalmente di Wovenwar, ma ha anche parlato di As I Lay Dying sul podcast di MetalSucks. Ha dichiarato che, contrariamente alle credenze popolari, Hipa, Sgrosso e Gilbert sono ancora tecnicamente parte degli As I Lay Dying a causa del loro contratto discografico e in un’altra intervista ha dichiarato che non ha “nessuna cattiva volontà” verso Lambesis e gli ha augurato ogni bene. Hipa, in un episodio del podcast di Jamey Jasta, quando gli è stato chiesto di una reunion ha commentato “quello che viene giù è ciò che ha senso con quello che abbiamo in corso nelle nostre vite. E abbiamo un sacco di cose importanti in corso che non hanno a che fare con questo e per le quali abbiamo preso degli impegni, ed è quello che stiamo onorando in questo momento. Onestamente non è qualcosa con cui cerchiamo di consumare i nostri pensieri. Perché è come se avessimo famiglie, affari, professioni e una band e tutte queste cose in cui siamo super investiti. Il 2 settembre 2017, Metal Injection ha riferito che Lambesis stava lavorando a nuova musica e aveva intenzione di pubblicarla sotto il nome As I Lay Dying e che nessuno della formazione precedente alla pausa, a parte Lambesis, sarebbe tornato. Questo sarebbe stato successivamente dimostrato falso, poiché l’8 giugno 2018, la band ha pubblicato il video musicale per “My Own Grave”, confermando attraverso il video che la formazione di Lambesis, Hipa, Sgrosso, Gilbert e Mancino si era riunita. Hanno eseguito il loro primo show – che ha fatto il tutto esaurito in quattro minuti – in cinque anni al SOMA Sidestage nella loro città natale di San Diego. La band ha dichiarato che il singolo era la loro prima e unica canzone scritta dopo la loro riunione formale nel febbraio 2018 e non aveva piani concreti dopo aver pubblicato il singolo e aver suonato allo show del SOMA.

La notizia della loro riunione ha attirato reazioni particolarmente divise da parte dei fan e dei media. Mentre la ricezione da parte dei fan e della critica della reunion e del singolo di ritorno della band sono stati accolti in gran parte con lodi, altri sono stati apertamente scettici nel sostenere Tim Lambesis dopo la sua condanna in prigione. Il più importante è stato MetalSucks, che ha pubblicato un editoriale che non scriverà più sulla band con più punti vendita che hanno espresso il loro sostegno alla decisione di MetalSucks. Il 16 giugno 2018 – la data del loro comeback show al SOMA – la band ha pubblicato un video sul loro account ufficiale di YouTube affrontando le domande e le critiche che i fan e i critici della band avevano e spiegando i termini in dettaglio della reunion.

Nel luglio 2018, la band ha annunciato il loro primo tour europeo da headliner per dicembre 2018. Un giorno dopo, hanno annunciato il loro tour nordamericano per novembre 2018. La stragrande maggioranza degli spettacoli è andata immediatamente sold out. Mentre i biglietti sono andati esauriti rapidamente, alcuni locali e festival hanno ricevuto un contraccolpo pubblico per aver prenotato la band a causa dei crimini di Lambesis e hanno deciso di cancellare le esibizioni della band. Il Resurrection Fest in Spagna ha annunciato che avrebbe eliminato gli As I Lay Dying dal suo programma nell’ottobre 2018, e mesi dopo, nel gennaio 2019, il locale di Memphis, Tennessee, Growlers ha cancellato il loro spettacolo precedentemente programmato nell’aprile 2019. Growlers ha rilasciato una dichiarazione che ha riconosciuto il messaggio pubblico di Lambesis del 2018, ma ha dichiarato: “Dopo aver ascoltato la voce combinata di amici scoraggiati, band locali e avventori, la sede di concerti e bar di proprietà locale, Growlers, ha cancellato il loro spettacolo programmato con As I Lay Dying, precedentemente fissato per il 5 aprile, e lo sostituirà con uno spettacolo locale a beneficio delle vittime della violenza domestica Non tutti erano pronti a dare a Lambesis una seconda possibilità, e Growlers ha creato polemiche a Memphis per aver prenotato la sua band.”

Touring, Shaped by Fire, e la partenza di Nick Hipa (2019-presente)Edit

Hanno intrapreso un tour nel marzo 2019 con Phinehas, Currents e Frost Koffin come supporto. Il 12 aprile 2019, la band ha pubblicato un video musicale per “Redefined”, compresa un’apparizione come ospite del frontman degli August Burns Red Jake Luhrs. Il 14 aprile, la band ha annunciato il “Shaped by Fire” tour in Europa con il supporto di Chelsea Grin, Unearth e Fit for a King in corso da settembre 2019 e che si concluderà in ottobre. Il 15 luglio, la band ha annunciato le date nordamericane del “Shaped by Fire” Tour con il supporto diretto di After the Burial ed Emmure per iniziare il 15 novembre alla House of Blues di Las Vegas e concludere il 14 dicembre con uno show in casa al Soma San Diego. I dettagli del loro prossimo album, Shaped by Fire, sono trapelati attraverso il sito europeo di Nuclear Blast con una data di uscita prevista per il 20 settembre 2019. Il 9 agosto, la band ha annunciato ufficialmente che il loro primo album in sette anni, Shaped by Fire, sarebbe stato pubblicato attraverso Nuclear Blast Records, insieme al rilascio della title track dell’album. Il 13 settembre, la band ha pubblicato “Blinded” come quarto singolo dell’album insieme ad un video musicale di accompagnamento.

Nel marzo 2020, come un modo per sostenere la loro crew durante la pandemia di COVID-19, hanno pubblicato un’ulteriore canzone, “Destruction or Strength”, un lato B dalle sessioni dell’album Shaped by Fire. Nel maggio 2020, fu pubblicato un altro video musicale per la canzone “Torn Between”.

Il 15 agosto, fu riportato che Nick Hipa aveva lasciato la band.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *