Cancellazione e ritardo dei voli

Questo grafico rappresenta il ritardo medio dei voli per mese e per giorno dei 10 maggiori aeroporti degli Stati Uniti, ovvero; Atlanta, Chicago, Dallas, Denver, New York (JFK), Los Angeles, San Francisco, Las Vegas, Seattle e Charlotte.

Analisi dei dati annualiModifica

In base ai dati sui ritardi dei voli del 2015 è possibile mostrare alcune correlazioni. L’analisi si concentra sui dieci aeroporti più grandi d’America, che sono: Atlanta, Chicago, Dallas, Denver, New York (JFK), Los Angeles, San Francisco, Las Vegas, Seattle e Charlotte. L’analisi dei dati conferma che la distribuzione dei ritardi alla partenza è molto simile a quella all’arrivo e c’è una forte correlazione tra i due dati. Si osserva in particolare il tempo medio di ritardo per mese e la tendenza dei ritardi a seconda dei giorni della settimana. Si nota chiaramente che il ritardo medio di un volo era maggiore in febbraio, giugno, luglio e dicembre. Questo sembra essere fortemente correlato con i periodi di vacanza. Come ci si può aspettare, settembre ha un ritardo medio piuttosto basso. Si può dedurre che la probabilità di incontrare un ritardo del volo è maggiore nei mesi sopra menzionati. Inoltre, i giorni più impegnativi per volare sono principalmente il lunedì, la domenica e il giovedì. Anche il venerdì è un giorno popolare per volare.

Cause di ritardoModifica

Questo grafico fornisce informazioni sulla quantità di ritardi dei voli causati da alcuni fattori.

Ci sono diverse cause per cui un volo subisce un ritardo. È interessante guardare le proporzioni o le probabilità di incontrare un certo tipo di ritardo. Più della metà dei combattimenti tende ad essere in ritardo (questo tenendo conto dei ritardi minori come quelli di 5 o 10 minuti). La maggior parte degli aerei sono in ritardo a causa di problemi del sistema aereo o di ritardi della compagnia aerea. Questo è interessante perché significa che è un’area dell’industria aerea che potrebbe essere ottimizzata. A sostegno della nostra argomentazione, si nota che la minore quantità di ritardi è causata da problemi meteorologici e di sicurezza. Mostrandoci che la sicurezza, per esempio, è ottimizzata a un livello molto grande e altri tipi di ritardi potrebbero eventualmente essere evitati ottimizzando l’organizzazione negli aeroporti o stabilendo un programma di prevenzione dei ritardi. I ritardi meteorologici sono piuttosto rari e non sono motivi primari di ritardo dei voli.

PerformancesEdit

Questi grafici descrivono il tipo di ritardo; grande, medio o piccolo, in base a certi fattori come la compagnia aerea, la compagnia aerea di partenza, la velocità del vento e le vacanze.

Questa sezione illustra le prestazioni delle compagnie aeree e degli aeroporti nell’essere in orario nel 2015, l’attenzione è sui dieci aeroporti più grandi degli Stati Uniti, vale a dire; Atlanta, Chicago, Dallas, Denver, New York (JFK), Los Angeles, San Francisco, Las Vegas, Seattle e Charlotte. I ritardi sono divisi in tre categorie, ovvero “in orario o piccolo ritardo” (fino a 15 minuti di ritardo), “medio ritardo” (15 – 45 minuti di ritardo) e “grande ritardo” (45 minuti di ritardo). In questo modo la rappresentazione grafica è più comprensibile così come la possibilità di confrontare direttamente le variabili relative ai ritardi. Come rappresentato si può osservare che le compagnie aeree che sono state particolarmente buone ad essere in tempo rispetto alle altre compagnie aeree sono state Delta Air Lines, American Airlines e Alaska Airlines. Quelle che tendono ad avere un ritardo maggiore sono Spirit Airlines, American Southeast Airlines e Frontier Airlines. Anche se si possono fare alcune osservazioni, non si può dire che una compagnia aerea sia migliore di un’altra. Lo stesso tipo di analisi può essere fatto per diversi aeroporti. In questo caso si può osservare che aeroporti come New York e Atlanta si distinguono positivamente, mentre quello con la peggiore frequenza di ritardi è Chicago. Tuttavia, le differenze sono meno evidenti e, in generale, si può concludere che le compagnie aeree giocano un ruolo più significativo degli aeroporti di partenza. Infine, vengono analizzate le variabili meteorologiche (umidità, velocità del vento) e le vacanze. Dopo aver osservato che la correlazione tra umidità e ritardi è quasi nulla, si può notare che sia la velocità del vento che le vacanze hanno invece un certo impatto sui ritardi dei voli.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *