Come collegare il WiFi da terminale su Ubuntu 16.04

Il WiFi è al giorno d’oggi il modo più popolare per ottenere una connessione a Internet, sia in ufficio, a casa, nei ristoranti e così via. Questo tutorial è destinato ad aiutare coloro che vorrebbero collegare il WiFi dal terminale su Ubuntu 16.04. Non importa se state usando l’edizione desktop o l’edizione server di Ubuntu.

Gli unici requisiti sono:

  • Scheda wireless funzionante
  • Connessione internet per installare alcuni pacchetti
  • Sessione shell interattiva

Ci sono due modi comuni per connettere la rete wireless dal terminale. Questi sono:

  1. Utilizzando il comando iwconfig
  2. Utilizzando il metodo wpasupplicant

Metodo 1: Utilizzando il comando iwconfig

È possibile configurare il vostro Ubuntu per connettersi al WiFi seguendo i passi indicati di seguito. Se non conosci il nome del tuo dispositivo wifi, usa:

$ ip link sho | grep w2: wlan0: <BROADCAST,MULTICAST,UP,LOWER_UP> mtu 1500 qdisc mq state UP mode DORMANT group default qlen 1000

Apri il terminale e digita ifconfig interface e premi Invio.

Per default, questo comando accende solo la tua scheda wireless. Se la vostra scheda wireless ha un nome diverso, sostituite wlan0 con un nome corretto. Ora che la scheda è accesa, puoi connetterti alla tua rete WiFi specificando il suo nome ESSID:

$ iwconfig wlan0 essid <name> key <password>

Sostituisci <name> con il nome effettivo del tuo access point, e la password con la chiave di sicurezza effettiva della rete wireless. Se la vostra rete wireless non richiede una chiave di sicurezza, non inserite una password chiave. Basta usare:

$ iwconfig wlan0 essid <name>

Per la password ASCII, usa:

$ iwconfig wlan0 essid <name> key s:<password>

Ora conferma che sei connesso. Puoi anche richiedere manualmente un indirizzo IPv4 usando.

$ dhclient wlan0

Poi prova a controllare il tuo ip e prova a fare un ping all’esterno.

$ ip addr$ ping 8.8.8.8

Metodo 2: Usare wpasupplicant

wpa_supplicant è un supplicant multipiattaforma con supporto per WEP, WPA e WPA2 (IEEE 802.11i / RSN (Robust Secure Network)). È adatto a desktop, laptop e sistemi embedded. Per questo metodo, è necessario prima installare il pacchetto wpasupplicant che include il programma principale wpa_supplicant, lo strumento passphrase wpa_passphrase, e il front-end di testo wpa_cli

$ sudo apt-get install wpasupplicant

Questo pacchetto fornirà un comando wpa_supplicant che useremo per gestire la nostra rete wireless. Il file da configurare è /etc/wpa_supplicant.conf.

# cat /etc/wpa_supplicant.confnetwork={ ssid="ssid_name" psk="password"}

Si può anche generare una configurazione di base da cli:

# wpa_passphrase MYSSID passphrase > /etc/wpa_supplicant.conf

Ora fate un rescan dei dispositivi disponibili:

# iwlist scan

Assicuratevi di poter vedere la rete wireless a cui intendete collegarvi. Ora avviate wpa_supplicant con:

# wpa_supplicant -B -i interface -c /etc/wpa_supplicant.confSuccessfully initialized wpa_supplicant....

Gli argomenti comunemente usati sono:

-B – Fork in background.
-c filename – Path to a configuration file.
-i interface – Interface to listen on.
-D driver – Specificare opzionalmente il driver da usare. Per una lista dei driver supportati vedi l’output di wpa_supplicant -h.
nl80211 è lo standard attuale, ma non tutti i moduli dei chip wireless lo supportano.

Utilizzando wpa_cli

A questo punto eseguite:

# wpa_cli

Questo presenterà un prompt interattivo (>), che ha il completamento della scheda e la descrizione dei comandi completati. Alcuni comandi importanti da notare quando si lavora su wpa_cli includono:

  • Scansione dei punti di accesso disponibili
> scan<3>CTRL-EVENT-SCAN-STARTED <3>CTRL-EVENT-SCAN-RESULTS ...
  • Elenco dei punti di accesso disponibili

Per associare con MYSSID, aggiungere la rete, impostare le credenziali e abilitare:

Per punti di accesso senza autenticazione, usare:

> set_network 0 key_mgmt NONE

Infine, salvate questa rete nel file di configurazione:

> save_configOK

Per ottenere un lease DHCP, prima rilasciate qualsiasi lease che state ancora tenendo (come root):

# dhclient -r

E richiedete un nuovo indirizzo

# dhclient interface

Ora dovreste avere una connessione internet funzionante attraverso un access point che avete collegato da cli. Questo metodo è adatto per l’installazione minima di distribuzioni Ubuntu o di server con scheda wireless. Questi metodi sono facili da scrivere, con più sforzo si può scrivere un cron job che si connette al riavvio. Grazie per aver letto la nostra guida su come collegare il WiFi dal terminale su Ubuntu 16.04. Se incontrate qualche problema, fatecelo sapere attraverso la sezione dei commenti.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *