Come disciplinare gli adolescenti

Tempo di lettura: 9 minuti

La disciplina degli adolescenti non riguarda la punizione. Piuttosto, si tratta di assicurarsi che gli adolescenti stiano al sicuro e di insegnare loro a scegliere comportamenti sani. Inoltre, la disciplina adolescenziale aiuta a mantenere un ambiente familiare armonioso.

Negli adolescenti, la corteccia prefrontale, la parte del cervello che controlla l’autoregolazione, è sottosviluppata. Pertanto, hanno meno controllo sui loro impulsi rispetto agli adulti. Di conseguenza, questo porta a decisioni sbagliate, problemi di comportamento degli adolescenti e comportamenti a rischio degli adolescenti.

In altre parole, gli adolescenti non hanno ancora la saggezza o le abilità per prendere le loro decisioni su ogni aspetto della loro vita. È qui che entrano in gioco i genitori.

In particolare, i genitori possono lavorare con gli adolescenti per stabilire regole chiare. Inoltre, le famiglie hanno bisogno di stabilire delle conseguenze concordate per i ragazzi quando infrangono queste regole.

Le basi relazionali per la disciplina degli adolescenti

Quando si considera come disciplinare un adolescente, i genitori devono guardare alla loro relazione complessiva con i loro figli. Una disciplina efficace per gli adolescenti si basa su una comunicazione aperta, sulla fiducia e sull’amore incondizionato. Affinché la disciplina degli adolescenti funzioni, sono necessarie comunicazione e negoziazione.

Per cominciare, genitori e adolescenti lavorano bene insieme quando rispettano i reciproci pensieri e opinioni. Inoltre, i bambini hanno bisogno di sentirsi accettati e amati, qualunque cosa accada. Pertanto, i genitori devono chiarire che va bene se gli adolescenti commettono errori.

Inoltre, l’obiettivo della disciplina non è far sì che gli adolescenti si comportino nel modo in cui i genitori vogliono. Piuttosto, la disciplina consiste nell’aiutare gli adolescenti a imparare le abilità della vita, l’autoregolazione e il comportamento appropriato.

La comunicazione è la chiave

Un collegamento continuo e significativo tra figli e genitori è la chiave. Inoltre, è uno dei fattori più potenti nel sostenere la salute mentale e fisica degli adolescenti. Inoltre, questo si esprime attraverso la comunicazione in cui gli adolescenti si aprono con i genitori su ciò che pensano e sentono. Quindi, si stabilisce una connessione più profonda. Pertanto, la disciplina non dovrebbe essere la parte più importante del rapporto genitori-teen.

Inoltre, i genitori devono essere coinvolti e sapere cosa fanno i loro figli. Per esempio, devono sapere dove vanno i loro ragazzi, con chi sono e quando torneranno a casa. In definitiva, anche se gli adolescenti potrebbero protestare, vogliono sapere che i loro genitori si preoccupano di quello che stanno facendo.

Inoltre, i genitori dovrebbero parlare con i loro adolescenti di questioni importanti, come l’abuso di droga e alcol, comportamenti sessuali rischiosi, fumo e altri comportamenti pericolosi. Gli adolescenti hanno bisogno di conoscere i fatti. Si spera che la comprensione dei problemi li aiuterà a prendere decisioni sane il più delle volte.

Stili di genitorialità autoritari vs. autoritari

I genitori possono usare vari approcci alla disciplina degli adolescenti. In particolare, mentre le parole “autoritario” e “autorevole” sono simili, la genitorialità autoritaria è molto diversa dalla genitorialità autoritaria.

I genitori autoritari scelgono tipicamente la punizione contro la disciplina. In particolare, apprezzano l’obbedienza e credono che i bambini siano naturalmente volitivi e auto-indulgenti. Così, usano la punizione come un modo per spezzare la volontà del bambino. Quindi, gli adolescenti non hanno l’opportunità di imparare l’autodisciplina o l’autoregolazione. Di conseguenza, gli adolescenti con genitori autoritari tendono ad essere depressi e ad avere un’autostima più bassa di quelli con genitori autoritari.

I genitori autoritari, invece, stabiliscono limiti e regole chiare e fanno anche rispettare le conseguenze. Tuttavia, comunicano con i loro adolescenti e sono disposti a negoziare. Inoltre, rispettano i diritti e le opinioni dei loro figli. Pertanto, gli adolescenti con genitori autoritari si sentono sostenuti ma non soppressi.

Disciplina degli adolescenti: Stabilire regole e conseguenze

In uno studio, i ricercatori hanno esaminato i genitori che usavano la manipolazione psicologica per controllare il comportamento dei loro adolescenti – invocando sentimenti di colpa, ritirando l’amore, favorendo l’ansia o altre tattiche manipolative.

Come risultato, il loro studio su 184 adolescenti etnicamente e socioeconomicamente diversi ha scoperto che questo tipo di pressione psicologica ha influenzato la loro capacità di essere indipendenti e vicini nelle relazioni anche anni dopo, quando erano giovani adulti, secondo il Medical Daily.

Pertanto, gli adolescenti se la cavano meglio quando i loro genitori pongono dei limiti rigidi, pur rimanendo caldi, aperti e solidali. Secondo uno studio di revisione del 2014, la stragrande maggioranza delle ricerche ha trovato lo stile genitoriale autoritario per essere un predittore coerente di risultati positivi per gli adolescenti.

Genitorialità autoritaria e uso di sostanze

La ricerca suggerisce che la genitorialità autoritaria può impedire agli adolescenti di sperimentare droghe e alcol. Inoltre, la genitorialità autorevole non solo ha un impatto sugli adolescenti della famiglia, ma ha anche un effetto sugli amici degli adolescenti.

Uno studio pubblicato negli Archives of Pediatric and Adolescent Medicine ha analizzato i dati di diversi anni del National Longitudinal Study of Adolescent Health in corso. Hanno trovato i seguenti risultati per gli adolescenti con amici che avevano genitori severi rispetto a quelli con genitori permissivi:

  • 40 per cento in meno di probabilità di bere
  • 39 per cento di riduzione nel fumo
  • 38 per cento meno propensi a impegnarsi in binge-drinking
  • 43 per cento diminuzione nell’uso di marijuana.

Fate delle regole che riflettano i vostri valori

Per stabilire la disciplina per gli adolescenti, i genitori devono creare limiti e conseguenze. Successivamente, hanno bisogno di far rispettare con compassione queste aspettative e limiti.

Il primo passo è fare chiarezza sui vostri valori come famiglia. Di conseguenza, le famiglie possono creare regole che riflettono i loro valori. Il sistema di credenze e l’insieme di valori di una famiglia determineranno quali limiti sono stabiliti per un adolescente, sia che si tratti di appuntamenti o di faccende domestiche. Concentratevi sulle aree importanti: come i genitori si aspettano che gli adolescenti (e tutti i membri della famiglia) si trattino a vicenda e si comportino fuori casa.

Un approccio compassionevole alla disciplina degli adolescenti

Inoltre, è essenziale coinvolgere gli adolescenti nella creazione di regole che sostengano tali valori. Per esempio, per sostenere il valore della gentilezza e della compassione verso l’altro, le famiglie potrebbero stabilire una linea guida che non ci saranno insulti, urla o porte sbattute in casa. Per sostenere il valore della comunicazione continua tra i membri della famiglia, i genitori potrebbero decidere che tutta la famiglia deve cenare insieme almeno tre volte alla settimana.

Inoltre, le opinioni e i desideri degli adolescenti dovrebbero essere riconosciuti. È fondamentale che i bambini si sentano compresi e convalidati. Quando i genitori stabiliscono le regole della casa, devono tenere conto dei desideri e delle opinioni dei figli. Se i genitori non sono d’accordo, devono comunque onorare i sentimenti degli adolescenti prima di spiegare perché questo non funziona per tutta la famiglia.

Fissare le conseguenze per gli adolescenti

Il passo successivo è stabilire le conseguenze per le volte in cui un adolescente sceglie di ignorare i limiti. Inoltre, i genitori e gli adolescenti devono accordarsi in anticipo su queste conseguenze.

Insieme, i genitori e gli adolescenti possono stabilire conseguenze adeguate all’età che entreranno in vigore se le regole vengono infrante. Per esempio, le conseguenze potrebbero essere un coprifuoco anticipato, una punizione o la perdita dell’uso della macchina di famiglia. Quindi, gli adolescenti hanno la scelta di rispettare o rifiutare le regole, ma sanno anche che il rifiuto porterà a conseguenze appropriate. Di conseguenza, quando infrangono una regola, sanno che stanno scegliendo di accettarne le conseguenze.

Inoltre, genitori e adolescenti possono prendere in considerazione la stesura di un accordo scritto in modo da essere entrambi sulla stessa pagina. E la negoziazione è accettabile se entrambe le parti sentono che c’è spazio per un compromesso. Inoltre, i genitori dovrebbero evitare le lotte di potere a tutti i costi.

Il National Institute on Drug Abuse ha stabilito quelle che chiamano le linee guida SANE, per aiutare i genitori a stabilire conseguenze appropriate quando gli adolescenti infrangono le regole.

Piccole conseguenze sono meglio

Evitare conseguenze che puniscono te (il genitore)

Risposte non abusive

Funzioni efficaci.

Tre tipi di conseguenze

Qui ci sono tre tipi di conseguenze che possono aiutare gli adolescenti ad imparare a fare scelte sane e appropriate.

Conseguenze naturali

Le conseguenze naturali avvengono quando le azioni e i comportamenti di un adolescente portano ad un risultato negativo, senza interferenze da parte dei genitori. In altre parole, le conseguenze naturali riguardano l’apprendimento dai nostri errori.

Per esempio, quando un adolescente non riesce a studiare per un test, potrebbe non andare bene. Pertanto, un brutto voto potrebbe essere considerato una conseguenza naturale.

Tuttavia, a volte gli adolescenti hanno bisogno di sostegno per superare le conseguenze naturali. Pertanto, i genitori devono pensare se è importante intervenire. In particolare, un adolescente che ha problemi a studiare potrebbe aver bisogno di un tutor o di aiuto per stabilire un programma di studio. Ma assillare un adolescente a studiare non è la soluzione.

Inoltre, quando si tratta di droga e alcol, le conseguenze naturali non sono accettabili. I genitori non dovrebbero mai permettere a un adolescente di sperimentare l’uso di alcol o sostanze nella speranza che si ammali e quindi impari a non farlo più.

Perdita di privilegi

Genitori e adolescenti possono anche decidere conseguenze logiche per il mancato rispetto delle regole. In particolare, una conseguenza logica è quella che riguarda direttamente la regola che è stata violata. Spesso, questo significa togliere un privilegio che è collegato a quella regola.

Per esempio, se un adolescente non rispetta il coprifuoco, stare a casa la notte successiva sarebbe una conseguenza logica. Inoltre, se un adolescente non riesce a fare i compiti perché sta al cellulare tutta la notte, porre dei limiti all’uso del telefono sarebbe una conseguenza logica.

Come risultato, le conseguenze logiche devono avere un significato per un adolescente. Pertanto, i genitori dovrebbero scegliere conseguenze logiche che ispireranno gli adolescenti ad attenersi alle regole.

Inoltre, gli adolescenti hanno bisogno di un modo per guadagnare di nuovo i loro privilegi. In particolare, i genitori possono creare dei passi chiari su ciò che gli adolescenti devono fare per riavere quei privilegi. Per esempio, se fanno i compiti per tre sere di seguito, possono riguadagnare il tempo trascorso al telefono.

Riparazioni/Restituzione

Le riparazioni e la restituzione comportano la ricerca di modi per migliorare una situazione dopo che un adolescente ha infranto una regola e violato la fiducia dei genitori. Pertanto, questo tipo di conseguenza è direttamente collegato alla regola che è stata violata. Così, le riparazioni e le restituzioni sono conseguenze logiche che implicano un’azione piuttosto che la perdita di privilegi.

Per esempio, se un adolescente si arrabbia e rompe qualcosa in casa, ripara il danno riparando o sostituendo letteralmente l’oggetto rotto. Se un adolescente guida in modo sconsiderato e prende una multa per eccesso di velocità, la riparazione consiste nel pagare la multa, anche se deve farlo nel tempo. Come risultato, gli adolescenti imparano ad assumersi la responsabilità delle loro azioni.

Inoltre, le riparazioni includono la riparazione delle relazioni che sono danneggiate dal comportamento degli adolescenti. Per esempio, se un adolescente dice qualcosa di offensivo al suo fratello minore, le riparazioni comportano scusarsi e fare un’attività insieme.

Rimanere in pista con la disciplina adolescenziale

Anche quando i genitori fanno delle regole e stabiliscono delle conseguenze, incontreranno degli ostacoli sulla strada. Poiché gli adolescenti cambiano e crescono costantemente, i genitori devono rimanere flessibili, mantenere la calma e cambiare le cose quando necessario.

Questi consigli possono aiutare i genitori a mantenere la disciplina degli adolescenti.

Mantenere il senso dell’umorismo.

Far rispettare le regole e le conseguenze può sembrare un compito pesante. Inoltre, gli adolescenti possono arrabbiarsi e diventare lunatici in reazione alle regole e alle conseguenze. Tuttavia, rimanere allegri, leggeri e positivi fa una grande differenza per lo stato d’animo dei genitori. Inoltre, anche gli adolescenti potrebbero alleggerirsi quando vedono che i loro genitori non sono turbati, in conflitto o arrabbiati.

Offrire lodi e apprezzamenti quando rispettano i vostri accordi.

Per esempio, un genitore potrebbe dire: “Grazie, apprezzo che torni a casa in orario dalla festa”. In questo modo, i genitori rendono chiaro che hanno notato e si preoccupano delle azioni del loro adolescente. Come risultato, rinforzano i comportamenti positivi e i modi positivi di connettersi.

Stare chiari e coerenti.

Gli adolescenti tendono ad essere bravi a manipolare i loro genitori, e ad individuare qualsiasi scappatoia o segno di debolezza. Pertanto, i genitori devono essere coerenti ed evitare di fare eccezioni alla regola, a meno che non abbiano un’ottima ragione. Inoltre, nelle situazioni di co-genitorialità (sia che i genitori vivano separatamente o nella stessa casa), entrambi i genitori devono essere sulla stessa pagina. Altrimenti gli adolescenti potrebbero tentare di mettere i genitori l’uno contro l’altro. O potrebbero scegliere di andare sempre dal genitore più permissivo per chiedere delle eccezioni.

Essere comprensivi e compassionevoli.

Anche se genitori e adolescenti stabiliscono le regole insieme, va bene che i genitori esprimano comprensione se un adolescente è frustrato dalle limitazioni stabilite. Per esempio, se un adolescente non può uscire nel fine settimana perché ha violato il coprifuoco la settimana scorsa, un genitore potrebbe dire: “Capisco perfettamente perché sei seccato di non poter uscire stasera. Speriamo che questo non si ripeta presto”. È difficile sbagliare esprimendo compassione e comprensione. D’altra parte, questo non significa che i genitori dovrebbero cambiare le regole o le conseguenze.

Sapere quando lasciar perdere.

In genere, le regole e le conseguenze si concentrano sui comportamenti pericolosi per gli adolescenti e dirompenti per la famiglia. Tuttavia, gli adolescenti hanno bisogno di esprimere la loro indipendenza e di mettere in pratica le loro capacità decisionali. Pertanto, le regole non devono coprire ogni aspetto della vita di un adolescente, come le sue scelte di moda e il materiale di lettura.

Siate convincenti.

I genitori devono attenersi alle stesse regole di casa che fanno gli adolescenti quando si tratta di comportamento generale. Perciò, se le regole della casa richiedono di non dire parolacce, urlare o usare il telefono durante i pasti, sia i genitori che gli adolescenti devono attenersi a queste linee guida.

I risultati positivi della disciplina adolescenziale

In definitiva, l’obiettivo della disciplina adolescenziale è quello di aiutare gli adolescenti a sviluppare abitudini e comportamenti positivi e sani. Questi includono i seguenti:

  • Autodisciplina e motivazione interiore
  • Il desiderio di prendersi cura della propria salute e sicurezza
  • Migliore capacità decisionalecapacità di prendere decisioni
  • Capacità di controllare i propri impulsi
  • Modi per mantenere la calma e regolare le proprie emozioni
  • Fiducia e autostima
  • Apertura ad imparare dai propri errori
  • Fiducia, legami autentici con gli altri.

In conclusione, il modo migliore per disciplinare un adolescente è con coerenza, chiarezza e amore. Pertanto, gli adolescenti imparano a pensare da soli, sviluppando anche la capacità di minimizzare i rischi e fare buone scelte.

Immagini per gentile concessione di unsplash

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *