Come il Giappone è diventato la destinazione sciistica più caldo del mondo

Le Olimpiadi invernali si sono svolte in due diverse regioni del Giappone, Hokkaido/Sapporo e Nagano, ma per decenni la nazione isola è rimasta fuori dal radar della maggior parte degli americani come destinazione sciistica. Non c’è una buona ragione per cui sia stata trascurata, data l’incredibile qualità della neve, la cultura singolare, la cucina imbattibile, il servizio impeccabile e le opzioni di alloggio uniche per tutti i gusti.

Advertisement – Continue Reading Below

Ski Japan

Trent Bona Photography

Il fascino maggiore è la polvere prodigiosa, il Santo Graal degli sciatori. Il Giappone riceve abitualmente da due a quattro volte il totale annuale di una stagione molto buona nello Utah o nel Colorado, e persino i migliori inverni dell’Alaska non solleverebbero un sopracciglio qui, dove sono possibili misure ben superiori ai mille pollici. Il Giappone detiene il record planetario per il manto nevoso più profondo mai registrato, e a Hokkaido, l’isola più settentrionale, la gente del posto si aspetta giornate di neve fresca, del tipo che fa chiudere i negozi con i cartelli “Gone Skiing” nel West americano, quattro o cinque giorni alla settimana. E questo per tutta la stagione.

La polvere è davvero incredibile, ma lo è anche la varietà del terreno: il Giappone ha centinaia di stazioni sciistiche, dalle aree locali a conduzione familiare ai villaggi festaioli che assomigliano a Whistler, fino alle mecche di sci di fondo come Silverton. Inoltre, la maggior parte degli sciatori giapponesi preferisce di gran lunga le piste, quindi la polvere profonda è spesso lasciata, in grandi quantità, ai visitatori stranieri. Linee ininterrotte e profonde fino alla coscia rimangono in piena vista delle seggiovie affollate fino a metà pomeriggio, cosa che semplicemente non succede mai a casa.

Oltre alle piste fresche senza fondo, le città e le stazioni sciistiche giapponesi servono sushi ultra-fresco, tempura, tonkatsu, ramen, sake, birra e alcuni dei migliori whisky del mondo, insieme a una dose infinita di ospitalità sbalorditiva, in alloggi che vanno dai tradizionali ryokan ai moderni hotel di lusso a servizio completo, con onsen (bagni termali naturali) rilassanti per i muscoli a ogni angolo. Ed è economico: i biglietti per gli impianti di risalita e l’alloggio vanno dal 40 al 60 per cento in meno rispetto ai luoghi equivalenti negli Stati Uniti.

Advertisement – Continue Reading Below

L’entusiasmo per le montagne del Giappone tra gli sciatori avventurosi e gli atleti professionisti è sicuro di portare la prossima ondata di dilettanti entusiasti. “C’è un ciclo prevedibile per le destinazioni sciistiche che diventano calde”, ha spiegato Dan Sherman, vice presidente di Ski.com, la più grande agenzia di viaggi specializzati in sci della nazione. “I registi di sci e avventura cercano le destinazioni perfette, poi portano gli atleti professionisti e fanno i film. Altri atleti ne sentono parlare e iniziano ad andarci. Il pubblico di sciatori hardcore vede i film e inizia ad andarci. I media di sci iniziano a coprirlo, poi i club e i gruppi di sci iniziano ad andarci, i media di viaggio mainstream iniziano a coprirlo, e infine gli sciatori regolari ci vanno. Si tratta di un processo di cinque anni e il Giappone è nella fase finale di questo ciclo proprio adesso. Quest’inverno non si sentirà parlare d’altro”. In risposta, Ski.com ha aggiunto viaggi in Hokkaido per la prima volta lo scorso inverno.

Questo inverno il Giappone è tutto ciò di cui sentirete parlare.

Scout Ski, un’azienda boutique di pianificazione di tour di sci su misura più focalizzata sul mercato del lusso e sulle esigenze personalizzate, ci manda sempre più sciatori esperti da più di 10 anni, e mentre offre viaggi in Canada, Stati Uniti, Europa, e anche nell’emisfero meridionale, Scout ha recentemente iniziato a concentrarsi molto di più sul Giappone, dove copre sia Hokkaido che regioni meno sviluppate e gemme nascoste, tra cui Nagano.

“Ha la neve migliore del mondo e il cibo migliore del mondo ed è una tonnellata di divertimento”, ha detto la proprietaria Sarah Plaskitt, che ha sciato in tutto il mondo e ha trascorso diverse settimane ogni inverno passato in Giappone. “Perché non dovresti andarci?

Sciare in Giappone offre due esperienze nettamente diverse per regione. I resort più sviluppati con le infrastrutture più grandi si trovano a Hokkaido, che ha un’atmosfera molto più occidentalizzata, con la maggior parte delle lingue parlate in inglese, la cucina internazionale e le catene di hotel di marca (Hilton, Westin e, in costruzione, un Park Hyatt e la riserva più alta di Ritz-Carlton). Ha anche più neve, ed è la scelta per coloro che apprezzano la convenienza chiavi in mano e la polvere sopra ogni altra cosa.

Advertisement – Continue Reading Below

Nagano è molto più tradizionalmente giapponese, con pochi grandi alberghi, un sacco di ryokan (locande classiche), e molto poco influenza occidentale – nessun pub irlandese o ristoranti messicani. Questa è la scelta più avventurosa sia per lo sci eccellente che per un’immersione più profonda nella cultura locale giapponese, con un inglese scritto e parlato limitato, nessuna folla, ancora grande neve, e una facile vicinanza per la combinazione con una visita a Tokyo.

La pianificazione del viaggio è molto più complessa rispetto alla maggior parte delle vacanze sciistiche nazionali o europee a causa delle differenze linguistiche, delle opzioni di volo e aeroporto e delle raccomandazioni, dell’esperienza degli insider, dei trasferimenti via terra in treno e veicolo, delle opzioni di alloggio e skipass contorte, delle difficoltà di prenotazione e della miriade di opzioni per guide e istruttori di lingua inglese. È altamente consigliabile utilizzare un agente di viaggio o uno specialista di viaggi sugli sci che conosca il Giappone, come Scout Ski o uno degli esperti regionali qui sotto.

Ski Japan

Trent Bona Photography

Hokkaido

Dove sciare

Niseko: La risposta giapponese a Whistler, Niseko è la stazione sciistica più visitata e più sviluppata della nazione, con molti hotel, bar, quattro montagne collegate tra loro con 30 impianti di risalita e un’atmosfera molto internazionale (cioè non giapponese). Casa base chiavi in mano per soggiorni di una settimana, con accesso anche alle montagne vicine.

Ski Niseko Japan

Niseko Management Service

Pubblicità – Continue Reading Below

Rusutsu: Nella stessa area di Niseko¸ Rusutsu è la più grande stazione sciistica del Giappone, con ancora più sci e diversi grandi hotel ski-in/ski-out ma meno infrastrutture di villaggio/città sciistica.

Kiroro: Per gli esperti, i veri drogati di polvere e gli sciatori di backcountry, questo è quello che appare in tutti i film di sci, famoso per la sua vasta rete di porte d’accesso a piste secondarie. Ricetrasmittenti e altre attrezzature per le valanghe sono necessarie per godere di questo aspetto del resort. Nessun villaggio di per sé, ma un paio di buoni hotel a servizio completo e diversi ristoranti, anche se la maggior parte dei visitatori vengono per il giorno da Niseko o Rusutsu.

Dove stare

Ki Niseko: Un moderno hotel a servizio completo di medie dimensioni con una posizione perfetta sia per la città che per lo sci ai piedi della gondola principale con un mix di camere d’albergo e appartamenti da una a tre camere da letto, Ki Niseko ha veri bagni onsen con le proprie sorgenti calde, spa, ski valet lato pista, servizio navetta intorno alla città, e un personale che parla inglese. Le colazioni occidentali e orientali sono incluse. 183-43 Yamada, +81-136-21-2565

Uomo in un tradizionale onsen giapponese
Un tradizionale onsen (bagno termale naturale) vicino a Niseko
Andrew Brownbill / Lonely Planet ImagesGetty Images

AYA Niseko: Un nuovo hotel di condominio di lusso con residenze molto ben attrezzate con cucine di lusso complete, più onsen, spa, pub di birra artigianale, AYA Niseko include colazioni a buffet occidentali e orientali molto ampie. Ski-in/ski-out. 195-1 Aza Yamada, +81-136-23-1280

Hilton Niseko/Green Leaf Niseko: L’Hilton è il più grande e completo resort qui, nascosto in un piccolo villaggio sulla montagna, con un eccellente accesso alle piste da sci ma con una navetta dal villaggio principale. Dispone di onsen interni ed esterni, un grande centro di attività, centro fitness, spa, bar e sei ristoranti. Hilton gestisce anche il più piccolo e residenziale Green Leaf accanto, con la sua spa, onsen, bar e ristorante. C’è un piccolo villaggio pedonale collegato con ulteriori negozi e ristoranti. 048-1592 Abuta-Gun, +81-136-44-1111

Advertisement – Continue Reading Below

Ha la neve migliore del mondo e il cibo migliore del mondo ed è un sacco di divertimento. Perché non dovresti andarci?

Il Kiroro, A Tribute Portfolio Hotel: Facilmente la scelta migliore a Kiroro, questo grande resort di lusso autonomo ha un mix di camere in stile occidentale e giapponese, negozi, sei diversi ristoranti, spa, centro fitness, e il complesso onsen più esteso di Hokkaido con una varietà di bagni interni, esterni e speciali.128-1 Aza-Tokiwa, +81-135-34-7111

Westin Rusutsu: Costruito nel 2016, questo hotel sciistico di 23 piani alla base della più grande stazione sciistica del Giappone ha 210 camere moderne e spaziose con prese internazionali e molte stazioni di ricarica, una spa, bagni termali, due ristoranti e servizi Westin di marca tra cui letti, attrezzi da lavoro e docce. Si trova nel piccolo Rusutsu Village, con altri ristoranti e negozi. 133 Izumikawa Rusutsu-mura, +81-136-46-2111

Dove mangiare & Da bere

Boyo-So: Il punto culminante della ristorazione in montagna di Niseko, questo locale a conduzione familiare serve porzioni abbondanti di cibo giapponese, tra cui ramen e pollo katsu, in una baita di montagna. A pranzo c’è il gomito a gomito, e si ordina al bancone, si cerca di accaparrarsi un tavolo e si aspetta che l’ordine venga chiamato. Si trova a un terzo della montagna, proprio sotto la Gondola Hirafu e appena sopra la cima dell’Holiday Pair Lift.

Hirafu Village and Mt Yotei

Hirafu Village and Mt. Yotei
scoutski.com

Advertisement – Continue Reading Below

Izakaya Bang Bang: Izakaya significa pub in stile giapponese, e la specialità qui sono gli spiedini yakitori grigliati su carbone di legna dura, con quasi tre dozzine di varietà. Si trova nel cuore del principale villaggio Hirafu di Niseko. Hirafu-Zaka Street, +81-136-22-4292

Kamimura: Considerato il miglior ristorante del resort, questo ristorante francese di influenza giapponese, premiato con una stella Michelin, è specializzato in lunghi menu degustazione e richiede prenotazioni con largo anticipo. Situato nell’hotel Shiki Niseko. Aza-Yamada 190-4, +81-136-221-2288

Snow Castle: Questo è stranamente uno dei pochi ristoranti giapponesi di fascia alta a Niseko, che ha più ristoranti occidentali. Le specialità includono cene di degustazione di sushi e sashimi a più portate omakase (a scelta dello chef) e cucina giapponese moderna. Si consiglia vivamente di prenotare, situato nell’hotel Chalet Ivy.

188-19 Aza Yamada, +81-136-22-1124

Ice Bar Niseko

Un ice bar a Niseko
scoutski.com

Guida locale/organizzatore

Japan Powder Connection: L’americana Jen Veilleux e la sua squadra bilingue di locali possono fare tutto, dall’organizzazione delle prenotazioni alberghiere alla guida estrema del backcountry. I servizi includono programmi didattici completi per le scuole di sci, escursioni giornaliere guidate alle località vicine come Rusutsu con pick-up e trasferimenti in hotel, e anche tour culturali e gastronomici di Hokkaido. È possibile visitare la famosa distilleria di whisky Nikka a Sapporo, o semplicemente prenotare un esperto locale con cui sciare. +81-505-806-5509 o locale dagli Stati Uniti 970-642-3080, [email protected]

Come arrivare qui

Sapporo ha un importante aeroporto internazionale, New Chitose International (CTS), anche se volare dagli Stati Uniti richiede di cambiare a Tokyo, Hong Kong, Seoul, Taipei o altrove. L’anno scorso il Giappone ha esteso il suo famoso sistema di treni proiettile Shinkansen a Sapporo, ora poco più di quattro ore di treno da Tokyo, paragonabile ad andare dal centro della città all’aeroporto e volare. Ci sono circa due ore di macchina da Sapporo a Niseko e ci sono trasferimenti regolari in autobus, le opzioni più popolari con l’Hokkaido Access Network Resort Liner o Good Sports White Liner. Alcuni ospiti noleggiano auto per accedere più facilmente ai resort e alle attrazioni vicine, anche se, dati i frequenti whiteout, le tortuose strade di montagna, la segnaletica in lingua straniera e la guida sul lato sinistro, questo non è per i deboli di cuore. L’opzione di gran lunga più semplice è quella di organizzare un trasferimento privato porta a porta in una berlina, furgone o SUV di Sky Express.

Pubblicità – Continua a leggere sotto

Nagano

Dove sciare

Nozawa: Il luogo di nascita dello sci giapponese, Nozawa è una stazione sciistica di medie dimensioni con 44 piste e quasi 20 impianti di risalita tra cui due gondole. È nota per avere le nevicate più pesanti della prefettura di Nagano, ma il grande fascino è che si trova a Nozawa Onsen, la migliore città sciistica del Giappone. Mentre la maggior parte sono moderni villaggi pedonali costruiti appositamente o semplici aree di base per lo sci, Nozawa Onsen è un’affascinante città di villeggiatura con sorgenti calde che risale all’epoca dei Samurai e trasuda autentico, tradizionale fascino giapponese – pensatela come la Telluride dell’area del Pacifico. Nessun grande hotel, nessuna catena, nessuna banca, un bancomat, una dozzina di bagni termali e un sacco di ottimi bar e ristoranti, quasi tutti giapponesi. La ragione principale per sciare a Nozawa è che i visitatori vogliono rimanere a Nozawa Onsen. Ha anche un grande centro nordico utilizzato per gli eventi olimpici di sci di fondo.

Shiga Kogen: La più grande stazione sciistica sull’isola principale del Giappone, Shiga Kogen ha ospitato diversi eventi olimpici e offre quantità ridicole di polvere incontaminata. Ha diversi grandi hotel ski-in/out sulle sue piste, ma sono isolati e autonomi, e non c’è un villaggio perché si trova in un parco nazionale.

Madarao: Un piccolo resort che è così famoso per le sue radure piene di neve che il soprannome di Madarao è MadaPow! Per anni, lo sci sugli alberi è stato considerato off limits in Giappone, e in alcuni resort lo è ancora, ma Madarao è stato il primo a ripulire la boscaglia e a creare radure designate, e mentre molti altri hanno seguito l’esempio, è ancora l’apice per i fan dello sci sugli alberi. Il sessanta per cento del terreno è lasciato sterrato, insolito per gli standard giapponesi, e comprende piste famose con nomi appropriati come Powder Theater. Ma è piccolo, non ha un villaggio ed è meglio viverlo come una gita di un giorno da Nozawa o Shiga Kogen.

Giappone Montagne innevate
Montagne innevate in Giappone
fotografie dell’acero / momentoGetty Images

Pubblicità – Continua a leggere sotto

Dove dormire

Ryokan Sakaya: Le sistemazioni più raffinate di Nozawa Onsen, questo è un ryokan tradizionale, quindi si lasciano le scarpe nella hall, non si indossano mai in casa, e si può andare a colazione e a cena in una vestaglia yukata. Le camere sono semplici e piccole, ma il servizio, il cibo e gli eccellenti bagni onsen sono di alta qualità. Consideratela un’immersione culturale in un’ottima posizione ai margini della città più vicina alle piste. 9329 Nozawa Onsen, +81-26-985-1230

Ryokan Jon Nobi: la struttura sorella del Sakaya e proprio dall’altra parte della strada, è molto simile ma con un ambiente più grande e meno intimo e due ristoranti con servizio completo aperti agli ospiti esterni. Ha anche eccellenti onsen privati. 9288 Nozawa Onsen, +81-26-985-1230

Shiga Kogen Prince Hotel: Prince è uno dei più grandi operatori di hotel e resort di lusso del Giappone, e questa proprietà con servizio completo e self-contained ski-in/ski-out si estende su tre ali separate raggruppate alla base di uno degli impianti di risalita della più grande stazione sciistica di Nagano. L’hotel ha una spa, una piscina all’aperto con acqua calda e otto bar e ristoranti.

Dove mangiare

Ryokan: Se si alloggia in un ryokan, è tipico passare una notte a mangiare nel ristorante della locanda, a volte solo per gli ospiti e tipicamente caratterizzato dalla cucina kaiseki, una serie di piccoli piatti estremamente artistici (generalmente tutti vegetariani) con tanta enfasi sulla bellezza, la varietà e la presentazione quanto il gusto.

Mizuo: Nascosto al secondo piano del Ryokan Jon Nobi, questo piccolo locale è specializzato in tempura e sake di produzione locale ed è molto divertente. 9288 Nozawa Onsen, +81-26-985-1230

Wanryu Ramen: Il posto del ramen è un buco nel muro nel cuore del villaggio che sembra che si debba ordinare al bancone ma ha un servizio di cameriere per la manciata di tavoli. Ci sono una miriade di varianti di grandi ciotole di ramen e una varietà di ravioli, con piatti sostanziosi ma deliziosi per il dopo sci. 9258 Toyosato Yokochi, +81-269-85-2439

Advertisement – Continue Reading Below

Libushi:Questo elegante, moderno, piccolo e fantastico brew pub non ha cibo, ma offre una varietà di birre artigianali alla spina, tutte prodotte sul posto, e una bella pausa dalla tariffa standard Kirin, Suntory e Asahi. Offre anche un senso di scoperta segreta, dato che non c’è un’insegna e non la trovereste mai se non sapeste di cercarla. Con 10 rubinetti e due pompe a mano, serve più birre del numero di persone che possono entrare nello spazio. 9347 Toyosato (di fronte al Ryokan Sakaya)

Guida locale/organizzatore: Ski Nagano-Kaz Sekiya ha vissuto per anni nelle stazioni sciistiche del Colorado prima di tornare a casa per avviare la sua attività di guida privata/concierge dello sci. Offre consigli di pianificazione, assistenza e gite private di un giorno per piccoli gruppi con trasporto porta a porta per tutti i resort della zona, nonché altri punti salienti come le famose scimmie della neve che fanno il bagno nelle sorgenti calde della regione e i ristoranti. È particolarmente informato sullo sci sugli alberi e su dove trovare i migliori depositi di polvere in ogni località. +81-90-7940-5188, [email protected], goskinagano.com

Come arrivare qui

Il treno proiettile Shinkansen è a sole due ore senza cambi dalla stazione di Tokyo a Iiyama, la più vicina a Nozawa, poi una corsa in taxi di 45 minuti, rendendo ideale combinare questo viaggio sugli sci con un soggiorno a Tokyo prima o dopo. Se si arriva dall’aeroporto di Tokyo, Narita o Haneda, è più veloce (quattro ore) prendere un autobus o un treno a Tokyo e passare a questo treno, ma è anche un vero dolore con i bagagli, soprattutto gli sci, date le dimensioni e la folla dei principali hub ferroviari del Giappone e la mancanza di spazio per i bagagli a bordo. Più lento ma molto più fluido è prenotare un trasferimento in furgone direttamente dall’aeroporto a Nozawa: si viene accolti da un cartello, un sacco di spazio per i bagagli, si va da porta a porta e si può dormire durante il tragitto. Questo richiede dalle cinque alle sei ore. Chuo Taxi offre sia trasferimenti privati che piccoli furgoni condivisi per gruppi di sciatori e fa questa corsa diverse volte al giorno.

Storia correlata

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *