Condizioni di salute

Che cos’è il cancro della pelle?

Il cancro della pelle è un tumore maligno che cresce nelle cellule della pelle. Solo negli Stati Uniti, più di 2 milioni di americani saranno diagnosticati nel 2013 con il cancro della pelle non melanoma, e più di 76.000 saranno diagnosticati con il melanoma, secondo l’American Cancer Society.

Fortunatamente, i tumori della pelle (carcinoma basocellulare e squamoso, e melanoma maligno) sono rari nei bambini.

Cosa causa il cancro della pelle?

L’esposizione alla luce del sole è il principale fattore che contribuisce a sviluppare il cancro della pelle in età avanzata. In particolare, le scottature da vesciche nell’infanzia e nell’adolescenza aumentano significativamente il rischio di sviluppare un melanoma maligno più avanti nella vita.

Limitare l’esposizione alla luce del sole nei bambini e negli adolescenti può pagare grandi dividendi nella prevenzione dei tumori della pelle più avanti nella vita.

Quali sono i diversi tipi di cancro della pelle?

Ci sono tre tipi principali di cancro della pelle, tra cui:

Nome

Descrizione

Carcinoma a cellule basali

Il carcinoma a cellule basali rappresenta la maggioranza di tutti i tumori della pelle diagnosticati. Questo è un cancro altamente curabile e cresce molto lentamente. Il carcinoma a cellule basali di solito appare come un piccolo, lucido bernoccolo o nodulo sulla pelle, soprattutto nelle aree esposte al sole, come la testa, il collo, le braccia, le mani e il viso. Si verifica più comunemente tra le persone con occhi, capelli e carnagione chiari.

Carcinoma a cellule squamose

Il carcinoma a cellule squamose, sebbene più aggressivo del carcinoma a cellule basali, è ancora altamente curabile. Rappresenta una percentuale molto più piccola di tutti i tumori della pelle. Il carcinoma a cellule squamose può apparire come noduli o macchie di pelle rossa e squamosa, e può essere trovato sul viso, sulle orecchie, sulle labbra e sulla bocca. Il carcinoma a cellule squamose può diffondersi in altre parti del corpo, anche se questo è raro. Questo tipo di cancro della pelle si trova di solito in persone dalla pelle chiara.

Melanoma maligno

Il melanoma maligno rappresenta la più piccola percentuale di tutti i cancri della pelle ma rappresenta la maggior parte dei decessi per cancro della pelle. Il melanoma maligno inizia nelle cellule dei melanociti che producono il pigmento nella pelle. Il melanoma maligno a volte inizia come un neo che poi diventa canceroso. Questo cancro può diffondersi rapidamente in altre parti del corpo. Il melanoma maligno appare più spesso su uomini e donne con la pelle chiara, ma persone con tutti i tipi di pelle possono essere colpite.

Distinguere i nei benigni dal melanoma

Per trovare il melanoma in anticipo, è importante esaminare la pelle del tuo bambino su base regolare, e acquisire familiarità con i nei, e altre condizioni della pelle, per identificare meglio i cambiamenti. Secondo recenti ricerche, alcuni nei sono a più alto rischio di trasformarsi in melanoma maligno. I nei molto grandi che sono presenti alla nascita (> 20 o 40 cm di diametro in età adulta) e i nei atipici, hanno una maggiore possibilità di diventare maligni. Riconoscere i cambiamenti nei nei di tuo figlio, seguendo questa tabella ABCDE, è fondamentale per individuare il melanoma maligno al suo primo stadio. I segni di avvertimento sono:

Mole normale / melanoma

Segno

Caratteristica

Asimmetria

Quando metà del neo non corrisponde all’altra metà

Bordo

Quando il confine (bordi) del neo sono irregolari o frastagliati

Colore

Quando il colore del neo varia in tutto

Diametro

Se il diametro del neo è più grande della gomma di una matita

Fotografie usate per autorizzazione: National Cancer Institute

I melanomi variano molto nell’aspetto. Alcuni melanomi possono mostrare tutte le caratteristiche ABCD, mentre altri possono mostrarne poche o nessuna. Nuovi nei, nei che sono cresciuti o cambiati, e nei che sono pruriginosi o sanguinanti dovrebbero essere controllati dal medico di vostro figlio. Consultate sempre il medico del vostro bambino se avete domande su un neo o un’altra lesione della pelle.

Quali sono i fattori di rischio per il cancro della pelle?

Il cancro della pelle è più comune nelle persone con la pelle chiara, specialmente quelle con capelli biondi o rossi, che hanno gli occhi chiari. Il cancro della pelle è raro nei bambini. Tuttavia, nessuno è al sicuro dal cancro della pelle. Altri fattori di rischio includono:

  • Storia familiare di melanoma
  • Storia precedente di cancro della pelle
  • Esposizione al sole. La quantità di tempo trascorso senza protezione al sole influisce direttamente sul rischio di cancro della pelle del vostro bambino.
  • Scottature solari nella prima infanzia. La ricerca ha dimostrato che le scottature solari nei primi anni di vita aumentano il rischio di cancro della pelle più avanti nella vita. L’esposizione al sole nei primi anni di vita è uno dei principali fattori che contribuiscono a sviluppare il cancro della pelle.
  • Molte lentiggini
  • Molti nei ordinari (più di 50)
  • Nevi displastici
  • Prima radioterapia
  • Immunità aumentata, come nelle persone che hanno avuto trapianti di organi
  • Certe rare, condizioni ereditarie rare come la sindrome del nevo a cellule basali (sindrome di Gorlin) o lo xeroderma pigmentoso (XP)

Prevenzione del cancro della pelle

I seguenti passi sono stati raccomandati dall’American Academy of Dermatology (AAD) e dalla Skin Cancer Foundation per aiutare a ridurre il rischio di scottature e cancro della pelle:

  1. Minimizzare l’esposizione al sole a mezzogiorno, tra le ore 10 a.m. e le 4 p.m.
  2. Applicare la protezione solare con un SPF-30 o superiore che protegge dai raggi UVA e UVB, su tutte le aree del corpo del vostro bambino (oltre i 6 mesi di età) che sono esposte al sole.
  3. Riapplicare la protezione solare ogni due ore, anche nei giorni nuvolosi. Riapplicare dopo aver nuotato o sudato.
  4. Utilizzare con molta cautela vicino all’acqua, alla neve e alla sabbia. Riflettono i raggi dannosi del sole, che possono aumentare la possibilità di scottature.
  5. Assicurati che il tuo bambino indossi abiti che coprano il corpo e ombreggino il viso. I cappelli dovrebbero fornire ombra sia per il viso che per le orecchie e la parte posteriore del collo. Indossare occhiali da sole ridurrà la quantità di raggi che raggiungono l’occhio e proteggerà le palpebre degli occhi, così come le lenti.
  6. Evitare l’esposizione ai raggi UV da lampade solari o saloni di abbronzatura.
  7. Proteggere i bambini dall’eccessiva esposizione al sole quando il sole è più forte (tra le 10 a.m. and 4 p.m.) facendoli giocare all’ombra, indossando indumenti protettivi, e usando la protezione solare abbondantemente e frequentemente per i bambini dai 6 mesi in su.
  8. Assumere la vitamina D in modo sicuro attraverso una dieta sana che può includere integratori vitaminici. Non cercare il sole.

L’American Academy of Pediatrics approva l’uso della protezione solare sui neonati di età inferiore ai 6 mesi se non sono disponibili abiti adeguati e ombra. I genitori dovrebbero comunque cercare di evitare l’esposizione al sole e vestire il neonato con abiti leggeri che coprano la maggior parte delle aree superficiali della pelle. Tuttavia, i genitori possono anche applicare una quantità minima di protezione solare sul viso del bambino e sul dorso delle mani.

Ricorda, la sabbia e il pavimento riflettono i raggi UV anche sotto un ombrello. La neve è un riflettore particolarmente buono di raggi UV.

Come eseguire un esame della pelle

Individuare presto i nei sospetti o il cancro della pelle è la chiave per trattare con successo il cancro della pelle. Esaminare i vostri bambini (e voi stessi) è di solito il primo passo per individuare il cancro della pelle. Il seguente metodo di esame suggerito proviene dall’AAD:

  • Esamina il corpo del tuo bambino davanti e dietro, poi i lati destro e sinistro, con le braccia sollevate.
  • Guarda attentamente gli avambracci del tuo bambino, il retro della parte superiore delle sue braccia, e i palmi delle mani. Controlla tra le dita e guarda i letti delle unghie.
  • Guarda la parte posteriore delle gambe e dei piedi, gli spazi tra le dita, i letti delle unghie dei piedi e le piante dei piedi.
  • Esamina la parte posteriore del collo e il cuoio capelluto.
  • Controlla la schiena, le natiche e la zona genitale.
  • Diventa familiare con la pelle del tuo bambino e il modello di nei, lentiggini e altri segni.
  • Stai attento ai cambiamenti nel numero, dimensione, forma e colore delle aree pigmentate.
  • Segui la tabella ABCD quando esamini i nei o altre aree pigmentate e consulta prontamente il medico del tuo bambino se noti qualsiasi cambiamento.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *