Israele 14 Top Attrazioni Turistiche

Qui ci sono 14 delle Top Attrazioni Turistiche che dovresti considerare quando pianifichi il tuo viaggio in Israele e Terra Santa. La selezione non è in ordine particolare.

1. MASADA… la fortezza in cima alla montagna

Situata nel deserto della Giudea e affacciata sul Mar Morto è una delle attrazioni turistiche più popolari di Israele, la fortezza di Masada (talvolta scritta Massada). Questo simbolo duraturo della storia ebraica è il luogo dell’eroica sfida di 967 zeloti ebrei che si sollevarono contro l’impero romano nel 66 d.C. e si presero la vita quando la sconfitta sembrava inevitabile. Un giro in funivia o un’escursione sul Sentiero del Serpente porta in cima dove si può godere di una vista mozzafiato sul Mar Morto e sul deserto circostante.

CHIESA DEL SANTO SEPOLCRO…il luogo più sacro per i cristiani

La Chiesa del Santo Sepolcro è il luogo cristiano più sacro di Gerusalemme, il luogo della crocifissione, sepoltura e resurrezione di Gesù. Costruita per la prima volta nel 335 dall’imperatore Costantino, nel corso dei secoli sono stati inflitti danni persistenti alla struttura e i successivi lavori di riparazione sono stati intrapresi dalle comunità religiose che la amministrano. La Chiesa contiene la Cappella del Golgota e tre stazioni della Via Crucis dove Gesù fu crocifisso, e il Sepolcro stesso segna il luogo della sua sepoltura e resurrezione.

MONTE DEL TEMPIO/DOMA DELLA ROCCIA…importante per musulmani, ebrei e cristiani

Il Monte del Tempio, conosciuto da alcuni come Monte Moriah, è un sito di enorme importanza religiosa per musulmani, ebrei e cristiani. È uno dei punti di riferimento più famosi di Gerusalemme e si trova all’interno della sezione murata della Città Vecchia. La scintillante cupola dorata della Cupola della Roccia si erge imponente dall’orizzonte di Gerusalemme ed è diventata la caratteristica più distintiva della città. Il Monte del Tempio ha un’importanza storica ebraica e cristiana per due motivi: si ritiene che la grande roccia sia il luogo in cui Abramo offrì in sacrificio il figlio Isacco, e il Primo Tempio è il luogo in cui fu collocata l’Arca dell’Alleanza.

Anche se oggi è off limits per gli ebrei, è ancora il punto focale della vita ebraica e gli ebrei di tutto il mondo guardano il Monte del Tempio durante la preghiera. Per i musulmani la stessa roccia è il luogo da cui Maometto, in sogno, salì al cielo. In commemorazione, la Cupola della Roccia è stata costruita sopra il sito nel 7° secolo. È conosciuto dai musulmani come il Nobile Santuario o Al-Haram al-Sharif, ed è uno dei tre siti più importanti dell’Islam. Sul Monte del Tempio si trovano anche la Moschea Al Aqsa e il Museo Islamico, che ospita una collezione di Corani e reliquie islamiche.

Nota: Il sito è temporaneamente chiuso ai non musulmani.

MURO OCCIDENTALE o MURO D’ABETE…Il luogo più sacro per gli ebrei

Il Muro Occidentale, noto ai non ebrei come Muro del Pianto, è il luogo di preghiera ebraico più sacro al mondo, il luogo dove migliaia di fedeli si riuniscono tutto l’anno per pregare e anche per lasciare preghiere piegate nelle sue fessure. Il muro di 584 metri è tutto ciò che rimane del Secondo Tempio di Gerusalemme, costruito nel 30 a.C. dal re Erode. È composto da enormi blocchi di pietra e serve come tributo alla scala di lavorazione nelle epoche passate.

Secondo la pratica ebraica ortodossa le sezioni di preghiera sono state separate per uomini e donne. Gli uomini devono indossare uno zucchetto (kippah) e le donne devono essere vestite in modo modesto. Il venerdì, lo Shabbat o Sabbath ebraico, la sezione maschile pulsa particolarmente con i canti e le preghiere dei fedeli, perché in linea di principio tutta l’area è una sinagoga ortodossa. Il muro è anche sacro per i musulmani che credono che sia il luogo dove il profeta Maometto legò il suo cavallo alato, Al Burak, prima di ascendere al cielo.

VIA DOLOROSA…la via di Gesù alla sua crocifissione

La Via Dolorosa, conosciuta anche come la Via Crucis, è il percorso che si dice Gesù abbia seguito mentre portava la Croce alla sua crocifissione. Ci sono 14 stazioni lungo il percorso che commemorano diversi eventi, a partire dalla Porta dei Leoni nel quartiere musulmano della Città Vecchia, dove Gesù fu condannato da Ponzio Pilato, fino alla sua tomba, all’interno della Chiesa del Santo Sepolcro nel quartiere cristiano. Ogni venerdì alle 3 del pomeriggio i sacerdoti guidano una processione e si prega ad ogni stazione. Un flusso costante di pellegrini ricorda e onora il sacrificio di Gesù percorrendo la Via Crucis ogni anno.

YAD VASHEM…memoriale dell’Olocausto

Questo vitale memoriale dell’Olocausto fornisce un tributo multiforme ai milioni di ebrei che morirono durante la Seconda Guerra Mondiale. L’obiettivo del museo è quello di commemorare e documentare gli eventi dell’Olocausto e fornire una continua ricerca ed educazione. La collezione di archivi del museo è la più grande e completa collezione di materiale al mondo che contiene documenti, fotografie, film e testimonianze videoregistrate dei sopravvissuti. Questi possono essere letti e visti nelle stanze assegnate ed è un’esperienza che fa riflettere. Un tributo ispiratore alle vittime è la Sala dei Nomi, che riporta i nomi delle vittime dell’olocausto. Pietre tombali simboliche sono create dalle ‘Pagine di Testimonianza’ che registrano i dettagli biografici di milioni di defunti.

La biblioteca di Yad Vashem contiene una collezione impressionante di materiale in molte lingue. Il museo storico racconta la storia dell’olocausto dall’attuazione delle politiche antiebraiche dei nazisti all’assassinio di massa di milioni di persone. L’esposizione include fotografie, artefatti, documenti e materiale audiovisivo. Un’importante collezione di arte dell’Olocausto è esposta nel Museo d’Arte dello Yad Vashem.

La Scuola Internazionale di Studi sull’Olocausto e la Ricerca sull’Olocausto forniscono educazione e ricerca continua sull’Olocausto sia a livello nazionale che internazionale. Altri aspetti dell’esperienza di Yad Vashem includono i Giusti tra le Nazioni, che onorano i non ebrei che hanno rischiato la loro vita durante l’Olocausto per salvare gli ebrei; e l’Enciclopedia delle Comunità che registra le comunità storico-geografiche di ebrei distrutte o danneggiate durante il regime nazista.

IL MUSEO DI ISRAELE

Il Museo di Israele ha raggiunto lo status di classe mondiale con le sue notevoli collezioni che vanno dall’archeologia preistorica all’arte contemporanea. Queste includono esposizioni di archeologia dalla Terra Santa, una compilazione completa di Judaica ed etnologia del popolo ebraico, e una collezione di belle arti che comprende i vecchi maestri e rinomate opere contemporanee. Forse il reperto più famoso sono i Rotoli del Mar Morto, datati dal III secolo a.C. al I secolo d.C., e riportati alla luce nel 1947.

Numerose mostre temporanee, pubblicazioni e attività educative fanno parte del programma culturale del museo e oltre 950.000 visitatori sono attratti da questo vasto complesso ogni anno. Un’altra grande attrazione del museo è il suo giardino d’arte che è stato progettato dallo scultore giapponese-americano Isamu Noguchi. È una fusione di paesaggio zen che incorpora la vegetazione naturale della zona come cespugli di rosmarino, ulivi e fichi. In questo ambiente pittoresco sono esposte le famose sculture di Rodin, Bourdelle, Maillol, David Smith, Henry Moore, Richard Serra, Sol LeWitt e James Turrell.

CITADELLA O TORRE DI DAVID…una fortezza per il re Erode

La Cittadella fu costruita nel I secolo a.C. come fortezza per il re Erode e da allora serve come posizione strategica di difesa della Città Vecchia. La torre più alta della Cittadella, il Phasael, è il luogo per apprezzare la magnifica vista e l’orientamento della Città Vecchia. La Cittadella contiene l’eccellente Museo della Storia di Gerusalemme, con affascinanti esposizioni di 4.000 anni del passato della città.

BETHLEHEM…il luogo di nascita di Gesù

Bethlehem è a soli sei miglia (10 km) a sud di Gerusalemme e una grande attrazione turistica per pellegrini e visitatori. Luogo di nascita di Gesù, è una città affascinante nonostante il suo commercialismo incentrato sul turismo.

La Chiesa della Natività è il punto focale di una visita alla città, eretta sul luogo di nascita di Gesù. Betlemme è anche un posto meraviglioso per sperimentare la varietà di monaci cristiani che rappresentano ogni permutazione del cristianesimo. Il Natale viene celebrato in tre date distinte secondo il calendario delle Chiese cattolica e occidentale, il calendario orientale seguito dagli armeni e il calendario giuliano seguito dalle chiese greco-ortodosse e orientali.

IL MAR Morto… l’altitudine più bassa del mondo

Il Mar Morto e il suo ambiente immediato sono un paesaggio ricco di meraviglie naturali. La più notevole di queste è l’alta concentrazione di sale e minerali che si trova nelle acque e che permette ai visitatori di galleggiare senza sforzo sulla sua superficie salata. Le proprietà terapeutiche del fango nero che si trova nella regione sono formate da una miscela di minerali marini ed elementi organici. Per un’esperienza completamente ringiovanente, diversi resort termali del Mar Morto offrono una gamma di trattamenti di salute e bellezza, e l’opportunità di galleggiare nel corpo d’acqua più salato del mondo, e il luogo più basso della terra. Altrettanto affascinanti sono i siti archeologici della regione del Mar Morto con tracce rimaste di civiltà persiane, greche, romane e altre. I luoghi storici degni di nota includono la famigerata città biblica di Sodoma che fu distrutta insieme a Gomorra. I pilastri di sale emergono da questa cresta geologica di 12 km nella parte meridionale del Mar Morto.

PARCO NAZIONALE DI HAMAT TIBERIAS…sorgenti terapeutiche

Le 17 sorgenti di Hamat Tiberias sgorgano da una fonte che si estende a 10 metri sotto terra. I suoi poteri terapeutici sono stati utilizzati fin dall’antichità per curare vari disturbi. La sinagoga di Hamat Tiberias, costruita tra il 337 e il 286 a.C., contiene il più antico pavimento a mosaico sopravvissuto in Israele. Il mosaico centrale è un disegno splendidamente conservato che rappresenta un grande zodiaco con Helios al centro che guida il suo carro celeste in direzione del sole.

PARCO NAZIONALE DIBEIT SHE’AN…storia incredibile

Beit She’an fu fondata nel V secolo a.C. La sua posizione strategica portò con sé molte scaramucce nel tentativo di controllare questo insediamento in cima alla collina. Fu la sede del dominio egiziano prima di cadere nelle mani del re d’Assiria e fu poi reinsediata come città ellenistica ai tempi di Alessandro Magno. Seguì un periodo di conquiste fino a quando i Romani restituirono la città ai suoi antichi residenti. Prosperò durante il periodo di Adriano e visse il suo periodo d’oro dopo la rivolta di Bar Kochva.

Numerosi edifici furono costruiti durante questo periodo e i residenti godettero di un periodo di coesistenza pacifica. Dopo che il cristianesimo fu dichiarato religione ufficiale dell’impero romano nel IV secolo d.C., il volto della città cambiò notevolmente. Questo fu seguito da ulteriori conquiste finché un terremoto lasciò la città in rovina. Gli insediamenti sorsero in seguito intorno al sito delle rovine e la città ricevette un afflusso di persone dopo il 1948 e la creazione dello Stato di Israele. Ora è una città fiorente costruita intorno ai resti di un antico centro. Tra le rovine sono degni di nota il teatro romano, il bagno bizantino, la strada e il colonnato romani e l’anfiteatro usato per i combattimenti tra gladiatori.

CAESAREA… l’omaggio del re Erode all’imperatore romano

L’antica città portuale di Cesarea fu fondata 2000 anni fa da Erode il Grande come omaggio all’imperatore romano, Augusto Cesare. Il suo ricco patrimonio archeologico comprende i resti dell’architettura romana, in particolare un acquedotto, un teatro, case e palazzi. Per gli appassionati di immersioni, immergersi tra le rovine della città di Erode offre un’esperienza straordinaria. L’odierna Cesarea è diventata famosa per le sue belle case, il campo da golf a 18 buche, gli hotel di lusso, le gallerie e le boutique. Miglia di spiagge sabbiose si estendono lungo la costa mediterranea e i visitatori possono godersi l’atmosfera soleggiata in mezzo a questo scenario di lusso.

14. NAZARETH…dove Gesù trascorse la maggior parte della sua vita.

Nazareth è uno dei più importanti luoghi santi cristiani che attrae pellegrini da tutto il mondo. Fu qui che Gesù trascorse la maggior parte della sua vita e fu qui che avvenne il miracolo dell’Annunciazione. Nazareth ospita sia cristiani che musulmani (la più grande popolazione araba rimasta in Israele) ed è una caratteristica amalgama di tetti rossi e chiese bianche disseminate lungo le pendici della collina galileiana. Dalla cima, che si affaccia sulla valle di Jezreel, si può godere di una vista mozzafiato.

La Chiesa dell’Annunciazione a Nazareth è uno dei siti più importanti del mondo cristiano, costruito sul luogo dell’Annunciazione. Le pareti del santuario superiore sono decorate con pannelli raffiguranti scene della vita di Maria che sono stati donati da comunità cattoliche di tutto il mondo. La vicina Chiesa di San Giuseppe ospita i resti di bassorilievi crociati, capitelli e iscrizioni trovati durante la costruzione della chiesa. La Chiesa Sinagoga di Nazareth si pensa sia stata costruita sul luogo dove Gesù predicò e lesse la venuta del Messia. Il Quartiere della Moschea è un’area interessante che comprende un’elegante moschea all’interno della zona centrale del mercato. L’edificio in stile turco fu costruito nel 1812 e oggi appartiene alla ricca famiglia Fahoum.

Informazioni di viaggio su Israele

A Goway crediamo che un viaggiatore ben informato sia un viaggiatore più sicuro. Con questo in mente, abbiamo compilato una sezione di informazioni di viaggio facile da navigare dedicata a Israele.

Scopri la storia e la cultura di Israele, i cibi e le bevande da provare e cosa mettere in valigia. Leggi la natura e la fauna selvatica di Israele, il clima e la geografia, insieme ai ‘Country Quickfacts’ compilati dai nostri esperti di viaggio. I nostri consigli per il giramondo, così come le nostre informazioni su visti e salute, ti aiuteranno a prepararti adeguatamente per un viaggio sicuro e divertente. L’unico modo per saperne di più è intraprendere il tuo viaggio e scoprire Israele da solo. Inizia ad esplorare… prenota oggi stesso uno dei nostri tour in Israele!

Prenota il tuo tour in Israele con Goway!

AfricaExperts è la divisione esclusiva di Goway specializzata nella pianificazione e organizzazione di tour ed esperienze in Israele. Scegli tra una semplice sosta in città, un tour accompagnato a livello locale, una vacanza di una vita, un soggiorno di distinzione e altro ancora. Il nostro team GroupsOnly è esperto nell’organizzazione di itinerari basati sulla fede nella Terra Santa. Vogliamo essere la tua prima scelta quando andrai in giro per Israele.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *