Le bevande più costose del mondo e dove comprarle

Le bevande più costose del mondo e dove comprarle

Un impiegato dell’Algonquin Hotel mostra come si prepara un “Martini on the Rock”. L’Algonquin, un tempo ritrovo di autori e poeti degli anni ’20 come Dorothy Parker, sta facendo una nuova offerta per la notorietà offrendo un cocktail martini da 10.000 dollari fatto con un vero diamante (Mandel Ngan/AFP/Getty Images)

È ora che gli high rollers del mondo abbiano la possibilità di uscire dal servizio della bottiglia. RealClearLife ha messo insieme una lista di alcune delle porzioni più costose, cocktail, birre e altre bevande alcoliche che il denaro può comprare in tutto il mondo.

Fine & Rare – New York City – Varie porzioni ($400-$1,000) – Cominciamo con un prezzo ragionevole e saliamo, va bene? Questo locale aperto di recente dalle persone dietro il Flatiron Room ha un vero e proprio scrigno di tesori dietro il bar. Per gli amanti del whisky, questo potrebbe significare un Glenmorangie 35-year Pride 1978 ($481/dram). Ma per quelli interessati all’effettivo “orgoglio”, il ristorante serve un Pappy Van Winkle Old Rip di 10 anni per 1.000 dollari/dram. Per maggiori informazioni, clicca qui.

The London Bar – New York City – Billionaire’s Margarita ($1,200) – Questo è decisamente fuori dal territorio del menu. Secondo Travel + Leisure, la bevanda consiste in edizione limitata di Patrón en Lalique Serie 1 e Rémy Martin Louis XIII. Si potrebbe probabilmente finanziare un viaggio a sud del confine con questo conto da solo. Per maggiori informazioni, clicca qui.

Ty Bar – New York City – Billionaire’s Row Cocktail ($1,210) – Per quelli con le carte aziendali, una ricevuta per un giro di queste bambine potrebbe essere difficile da spiegare. Il Ty Bar del Four Seasons Midtown serve questo twist sul classico Old Fashioned con un Macallan M introvabile, miele di trifoglio del Colorado e orange bitters. Don Draper ne sarebbe orgoglioso. Per saperne di più sul Ty Bar, clicca qui.

Savoy’s American Bar – Londra – Sazerac ($6,2000) – L’America ha il London Bar a New York, mentre l’Inghilterra ha l’American Bar a Londra. Se non siete completamente confusi a questo punto, la gente dell’hotel Savoy sta offrendo un classico Sazerac – l’acqua di rubinetto non ufficiale di New Orleans – nel più costoso dei modi. C’è il Sazerac de Forage del 1858, l’assenzio Pernod e l’amaro Peychaud del 1900 e possiamo solo immaginare che una volta acceso il fuoco, sarete in grado di vedere più di qualche segno di dollaro nelle fiamme stesse. Controlla il menu completo del bar qui.

Gigi’s Mayfair – Londra – Il cocktail più costoso del mondo (9.400 dollari) – Il nome del drink è un termine improprio; chiaramente, ci sono versamenti più costosi altrove nel mondo. Ma Gigi’s, uno dei preferiti dell’ex Bond girl Grace Jones, ha creato la miscela per lei con Cristal 1990 e Samalens Vieille Relique Vintage Bas Armagnac 1888, rifinito con macchie d’oro. Una vista per uccidere, davvero. Per saperne di più su Gigi’s clicca qui.

Algonquin Hotel’s Blue Bar – New York City – Martini on the Rock (10.000 dollari; per uno) – Non potevamo confermare se questo drink esistesse ancora o meno. Così abbiamo contattato il bar stesso. Infatti esiste. Il barista ha bisogno di almeno 72 ore di preavviso per farlo, ma non per ovvi motivi. La parte del martini è semplice. Il diamante che luccica sul fondo del bicchiere? Non tanto. (La pietra preziosa è preselezionata dal gioielliere interno dell’hotel, Bader & Garrin). Per saperne di più sul Blue Bar, clicca qui.

The Wynn’s XS Nightclub – Las Vegas – The Ono ($10,000; per due) – Tutto ciò che accade a Las Vegas rimane a Las Vegas. A meno che quel drink per il quale hai speso 10.000 dollari non si faccia strada nella conversazione sul water-cooler al lavoro il lunedì. Secondo Eater, l’Ono è composto da cognac Rémy Martin Louis XVIII Black Pearl ($2,500/shot), Charles Heidsieck 1981 Champagne Charlie ($500/bottiglia), nettare di rosa bulgaro (raccolto solo durante un periodo di tre settimane), spremuto fresco OJ e purea di albicocca. I suoi bevitori ottengono anche gemelli Mont Blanc d’argento personalizzati e una collana d’oro 18 carati tempestata da una perla nera e un diamante. Servizio in bottiglia? Questo drink sputa sul servizio in bottiglia. Per saperne di più sul club, clicca qui.

Il Bar del Ritz Carlton, Tokyo – The ‘Diamond Is Forever’ Martini ($17,500) – Se sei un fan di James Bond, questo è l’ultima opzione “shaken, not stirred”. Situato al 45° piano dell’edificio più alto di Tokyo, il bar del Ritz offre questo sorso stravagante solo ai suoi clienti più ricchi. I componenti del drink? Vodka Grey Goose, succo di lime e un diamante da un carato. La parte migliore? Oltre a potersi tenere la gemma, il personale suona il tema Diamonds Are Forever mentre ti serve, così tutti sanno chi è un duro e chi no. Per il menu completo, clicca qui.

-Will Levith per RealClearLife

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *