Modelli predittivi di atteggiamenti impliciti ed espliciti

Gli atteggiamenti espliciti sono stati a lungo considerati come fattori centrali che influenzano il comportamento. Un recente flusso di studi ha dimostrato che gli atteggiamenti impliciti, tipicamente misurati con l’Implicit Association Test (IAT), possono anche predire una gamma significativa di comportamenti. Questo contributo si concentra sul test di diversi modelli predittivi di atteggiamenti impliciti ed espliciti. In particolare, tre modelli principali possono essere derivati dalla letteratura: (a) additivo (i due tipi di atteggiamenti spiegano diverse porzioni di varianza nel criterio), (b) doppia dissociazione (gli atteggiamenti impliciti predicono il comportamento spontaneo mentre quelli espliciti predicono il comportamento deliberativo), e (c) moltiplicativo (gli atteggiamenti impliciti ed espliciti interagiscono nell’influenzare il comportamento). Questo articolo riporta due studi che testano questi modelli. Il primo studio (N=48) riguarda il comportamento dei fumatori, mentre il secondo studio (N=109) riguarda le preferenze per le merendine rispetto alla frutta. Nel primo studio, il modello moltiplicativo è supportato, mentre il modello a doppia dissociazione è supportato nel secondo studio. I risultati vengono discussi alla luce dell’importanza di concentrarsi su diversi modelli di predizione quando si indaga sull’influenza direttiva degli atteggiamenti impliciti ed espliciti sui comportamenti.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *