Quanti pesci si dovrebbero mettere in un acquario?

Mi piace avere pesci da compagnia e mantenere i miei acquari. Sono felice di condividere i miei consigli su come rendere una vasca sicura, sana e bella.

Per mantenere questo animale in salute, dategli abbastanza spazio.

Gore Fiendus via Flickr, CC BY 2.0

Lavora sulla vasca prima di comprare i pesci

La prima cosa che fanno molti nuovi proprietari di acquari è correre a comprare un mucchio di pesci colorati, ma se non sai quanti pesci dovresti mettere nel tuo nuovo acquario, o quanti sono troppi, potresti finire per buttarne via qualcuno nel giro di poco tempo.

È molto meglio fare i compiti prima di riempire un acquario con nuovi pesci. Il vostro acquario è un ecosistema sottomarino, e la composizione chimica dell’acqua è fondamentale per sostenere i vostri pesci e mantenerli in salute. Diamo un’occhiata a quanti pesci può contenere il tuo acquario in modo sicuro.

Aspetta!

Prima di andare al negozio, continua a leggere! C’è molto altro da imparare per salvare i tuoi pesci!

Numero di pesci in una vasca

Il numero di pesci che possono entrare nel tuo acquario dipende dalle dimensioni dell’acquario. Questo può sembrare ovvio, ma c’è un po’ più di questo. Anche se non c’è un modo perfetto per determinare il numero effettivo di pesci che dovresti tenere nella tua vasca, c’è una regola generale, ed eccola:

Sembra molto semplice, vero? Sbagliato! Il problema è che questa affermazione troppo semplificata è quasi impossibile da applicare per qualsiasi nuovo proprietario di un acquario. Questo perché i pesci di cui riforniamo un acquario sono di solito dei piccoli, e cresceranno. Non ho mai visto un proprietario di un negozio di pesci calcolare attentamente la dimensione matura del pesce acquistato. Questo significa problemi lungo la strada per alcuni di loro.

Per una stima generale, in un tipico acquario da 10 galloni, si possono facilmente sostenere 6-8 pesci, a patto che non siano enormi. Un acquario da 20 galloni raddoppia questo numero. Cercate di mescolare con pesci che amano stare in basso e altri che amano nuotare in alto, e il vostro acquario sarà molto pieno.

Tuttavia, l’unico modo per creare un ambiente subacqueo veramente sano e per determinare quanti pesci potrà contenere la vostra vasca è quello di crescere nel tempo. Ecco il processo delineato per fare proprio questo.

Questo ragazzo sembra innocente ora, ma quanto diventerà grande?

Benson Kua via Flickr, CC BY-SA 2.0

Cosa fare prima di aggiungere i pesci

Uno dei passi più importanti nell’allestimento di un nuovo acquario è la preparazione dell’acqua, e l’acqua fresca del lavandino non è il luogo ideale per i nuovi pesci. Per prima cosa è necessario passare attraverso un processo chiamato ciclismo dell’acquario per impostare questo nuovo ecosistema.

Che cos’è il ciclismo dell’acquario e come lo faccio?

Ciclare l’acquario significa far sì che i batteri inizino a lavorare in modo da stabilizzare l’acqua e prepararla per i pesci.

  1. Per cominciare, dopo aver impostato la vasca, lasciala funzionare per qualche giorno senza pesci per far scorrere l’acqua attraverso il filtro. I batteri cominceranno a stabilirsi, compresi quelli buoni.
  2. Questo è anche il momento di regolare la temperatura per averla giusta, in modo da non dover sperimentare con il vostro nuovo riscaldatore a spese dei vostri pesci. Una gamma di 75-80 gradi è un buon obiettivo, quindi sparate per la metà di questa gamma e sarete soddisfatti della maggior parte dei pesci tropicali.
  3. Infine, prendete del cibo per pesci, un piccolo schiumatoio, un kit per il test dell’acqua e un sifone pronto in modo da poter essere un proprietario di pesci responsabile una volta arrivati i piccoli ragazzi. Io uso un sifone che avvia il flusso d’acqua facilmente con la pressione di una sacca d’aria incorporata nel tubo, e amo le strisce per il test dell’acqua per la facilità d’uso.

I danio sono ottimi primi pesci.

bob_jenkins via Flickr, CC BY 2.0

Aggiungere i primi pesci alla vasca dei pesci

Ora che sei pronto, vai avanti e vai al negozio di animali. Il compito dei primi pesci è quello di stabilire ulteriormente l’ambiente. Può essere difficile lì dentro, quindi mandaci qualche pesce duro. Secondo me, il vostro primo pesce dovrebbe essere un Danio. Sono attraenti ma duri. Probabilmente puoi anche trovarne alcuni ad un prezzo molto equo.

Evita subito i pesci carini e frivoli. Sono per dopo, quando la vasca è ben stabilita. Avete bisogno di un pesce che sia pronto a partire a questo punto, e i Danios sono una scelta perfetta.

  1. Iniziate con 2-3 pesci, supponendo di avere almeno una vasca da 10 galloni. Se il vostro acquario è più piccolo di quello, un solo pesce può far partire le cose.
  2. Quando portate a casa questo pesce, nutritelo leggermente. Troppo cibo è davvero una cattiva idea. Potreste notare che il pesce impiega un giorno per mangiare bene.
  3. Non date più di quanto il pesce possa mangiare in un minuto o due, o peggiorerete l’ambiente.

Kit di test dell’acqua per pesci

Ora che siete sulla buona strada, iniziate a testare l’acqua con un kit di test dell’acqua per acquari di qualche tipo. Puoi trovarne di tutti i tipi, ma io personalmente uso le strisce di test, che sembrano fare un buon lavoro, e mi piace la comodità di usarle. Con un kit di test all-in-one, è possibile monitorare l’acqua per questi componenti chiave:

  • Livello di pH: Questa è una misura dell’acidità o alcalinità dell’acqua. I vostri pesci possono sopportare la gamma esterna di entrambi, ma non amano cambiamenti rapidi. L’intervallo desiderato è 6.5-8.2.
  • Alcalinità: Questo misura quanto è probabile che si possa mantenere un livello di pH nella vasca. L’intervallo ottimale è 120-180 ppm per una vasca d’acqua dolce.
  • Durezza: Misura cose come il calcio nell’acqua. Troppo dura o troppo morbida può essere dannosa per i pesci. La gamma migliore è tra 50-150 ppm per quasi tutti i pesci tropicali.
  • Nitrati e nitriti: Questi sono fondamentalmente fatti dai rifiuti dei batteri che aiutano a mantenere l’ammoniaca sotto controllo. E’ meglio avere un livello inferiore a 40 ppm per il nitrato e 0,5 ppm per il nitrito.
  • Ammoniaca: Questo è fondamentalmente creato dai rifiuti dei vostri pesci. In un nuovo acquario può registrare un cattivo livello, ma una volta che i batteri buoni si mettono in moto questo numero dovrebbe diminuire a zero. Il livello migliore per l’ammoniaca è zero.

Inizia subito e misura la tua acqua per queste cose settimanalmente e scrivilo. Poi, è possibile monitorare i progressi e decidere quando è sicuro aggiungere qualche altro pesce. Fondamentalmente, una volta che i vostri livelli chimici sono sotto controllo, potete aggiungere altri pesci, 2-3 alla volta, fino a quando pensate che i vostri pesci abbiano raggiunto il limite di 1 pollice per gallone d’acqua – dopo aver proiettato le loro dimensioni finali, naturalmente.

Ora puoi aggiungere dei neon, o un bottom feeder.

mbp via Flickr, CC BY 2.0

Come mantenere pulita una vasca per pesci

Una volta fatto il lavoro per ciclare l’acquario, testato l’acqua regolarmente, e aggiunto lentamente nuovi pesci, assicuratevi di mantenere la vasca ben funzionante. Ecco i compiti ricorrenti che dovrebbero essere sul vostro calendario per mantenere l’acquario in ottima forma.

  • Compiti quotidiani: Date da mangiare ai vostri pesci due volte al giorno, ma solo quanto ne mangeranno in 1-2 minuti. Assicurarsi che la temperatura sia ancora giusta, soprattutto se le stagioni stanno cambiando o se la posizione è vicino a una finestra.
  • Compiti settimanali: Esegui i test dell’acqua e scrivi i risultati. Usa il tuo sifone per rimuovere il 10% dell’acqua dal serbatoio e riempilo con acqua fresca trattata per rimuovere il cloro.
  • Compiti mensili: Controlla il tuo filtro e sostituiscilo se necessario, e probabilmente lo è. Usare il sifone per aspirare la ghiaia per raccogliere la spazzatura sciolta. Sostituisci l’acqua persa con acqua fresca trattata per rimuovere il cloro.

Sii paziente e continua a testare l’acqua

Spero che tu abbia imparato che, per quanto sia importante il numero di pesci che dovresti mettere nel tuo acquario, il metodo con cui li aggiungi è ancora più importante. La regola di 1 pollice per 1 gallone è una vecchia regola empirica, ma non è perfetta. Il modo migliore per misurare è continuare a testare l’acqua e aggiungere i pesci lentamente. Credetemi, quando avete raggiunto un limite, il vostro test dell’acqua lo mostrerà rapidamente, ma è meglio evitare quel momento.

Ricordate, fate il ciclo della vasca, aggiungete solo 2-3 pesci per iniziare, e testate l’acqua. Soprattutto, sii paziente. Si può desiderare un acquario pieno di pesci, ma a lungo termine, lento e costante vincerà la gara. Fate in modo che ogni pesce conti, perché curando l’acqua con attenzione, dovrebbero rimanere nella vostra vasca per molto tempo. Buona fortuna!

Questo contenuto è accurato e veritiero al meglio delle conoscenze dell’autore e non intende sostituire la consulenza formale e personalizzata di un professionista qualificato.

Hannah on June 26, 2020:

Se dovessi avere 7 pesciolini bianchi di montagna, 6 pesci gatto Cory, 5 danio Zebra, e 4 tetra Neon quanto grande di una vasca pensi che avrei bisogno?

David Rothwell on 20 ottobre 2019:

I cicchlidi e i pesci gauromy vanno d’accordo?

Julie Reagan on 12 marzo 2019:

Ho intenzione di ottenere 20 pesci, quali dimensioni della vasca funzionerebbero?

Joey Burgess on June 21, 2014:

Sono uno dei nuovi hobbisti e sto facendo le mie ricerche. Sono molto interessato e molto eccitato. Ho avuto un brutto incidente d’auto ed è il modo in cui il mio medico vuole che io tenga basso il mio stress. Voglio un acquario così tanto, li amo. Ho letto questo articolo ed era educativo e aveva alcune buone immagini. Per non parlare del fatto che era un ottimo consiglio. BUON LAVORO A TUTTI!

Rob Winters on April 30, 2013:

Grande consiglio pratico e sensato per i potenziali nuovi proprietari di pesci.Up & Utile. Belle immagini anche 🙂

Peggy Woods da Houston, Texas on April 29, 2013:

Gli acquari sono così belli da avere e possedere. Tuttavia hanno bisogno di una buona manutenzione. Mi è piaciuto leggere questo hub e offre buoni consigli per chi ha appena iniziato. Voti alti, utili e interessanti. Appunterò questo hub alla mia bacheca di PInterest.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *