Vandali lanciano vernice rossa alle statue di George Washington sul famoso arco di NYC

Metro

Di Kevin Sheehan e Tina Moore

29 giugno 2020 | 12:26 pm

Una coppia di vandali ha lanciato un attacco al famoso arco di Washington Square Park all’inizio di lunedì – lanciando palloncini riempiti di vernice rossa alle due statue dedicate a George Washington.

I due sospetti – una donna vestita tutta di bianco con un fiocco bianco nei capelli e un uomo con una camicia nera e pantaloncini neri – sono fuggiti su Citi Bikes, hanno detto le fonti delle forze dell’ordine, notando che c’era un video di sorveglianza dell’incidente delle 3:20 del mattino.

Le statue dell’inizio del 20° secolo – una di Washington come primo presidente della nazione e un’altra che lo ritrae come generale delle forze della guerra rivoluzionaria del paese – sanguinavano di rosso mentre gocciolavano con la vernice ancora fresca poco prima delle 8 del mattino.

Rimasti dei palloncini riempiti di vernice rossa che sono stati lanciati contro di loro e il lato posteriore dell’arco sono stati lasciati sulla scena nel Greenwich Village a Manhattan.

Ha lasciato anche il contenitore di plastica blu con ruote che i sospetti hanno usato per portare i palloncini. I vandali hanno anche usato vernice spray bianca per disegnare i contorni dei corpi di 24 persone intorno alla fontana del parco – poi hanno lanciato palloncini rossi sui loro corpi, soprattutto sulle loro teste, facendo sembrare che fossero stati colpiti.

“Washington ha sangue sulle mani. Sono a favore del loro deturpamento!”, ha detto al Post il dottor Iven Young, 86 anni, che ha parlato dei danni al parco.

Statua di George Washington
Statua di George WashingtonStefan Jeremiah

Washington ha suscitato polemiche perché pur avendo contribuito a fondare il paese, possedeva anche degli schiavi ed era responsabile della morte dei nativi americani. In mezzo alle recenti proteste di massa sulla disuguaglianza, specialmente dopo la morte per brutalità della polizia di George Floyd in Minnesota, tali statue di prominenti primi americani sono state deturpate e abbattute in tutti gli Stati Uniti.

Ma Steve Romano, 61 anni, anche lui un medico che vive nel quartiere, ha detto che si è opposto al vandalismo.

“Mi sembra che la città stia lasciando andare le cose, passivamente. È orribile”, ha detto. “Ci sta sfuggendo di mano. Non sono favorevole a deturpare i nostri monumenti. E’ molto frustrante”.

I poliziotti del sesto distretto hanno portato via il refrigeratore e altre prove lasciate sulla scena per testare cose come le impronte digitali.

Nel frattempo, i lavoratori del Dipartimento Parchi della città hanno strofinato vigorosamente l’arco per rimuovere la vernice.

“Questo fa danni – si possono vedere pezzi della statua dappertutto”, ha detto un operaio al Post poco prima di fare il suo terzo passaggio per pulire una parte della struttura di marmo con una soluzione a base di agrumi e una lavastoviglie.

“È marmo – viene via”, ha detto.

La settimana scorsa, un uomo ha dipinto “schiavista” su una statua di Washington in Union Square Park a Manhattan.

Le statue di George Washington
Entrambe le statue di George Washington sull’arco commemorativo di Washington Square Park deturpate con vernice rossa a Washington Square ParkCredit: Stefan Jeremiah per il New York Post

Condividi questo:

Archiviato sottoGeorge Floyd, george washington, statue, washington square park, 6/29/20

Altro su:

Washington Square Park

Il ranger del parco di New York sostiene di aver perso il lavoro a causa della discriminazione religiosa

L’auto coinvolta nell’incidente di Washington Square Park aveva diverse multe per eccesso di velocità

Il guidatore sbatte contro l’arco simbolo di Washington Square Park, ferendo il poliziotto

Uomo accoltellato al braccio durante una rissa al parco di Manhattan

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *